venerdì 18 settembre 2009

le gaffe

ed eccoci al secondo post, nesun commento, ma non dispero, magari qualche anima pia leggerà.
questo post lo voglio dedicare a quelle persone che involontariamente hanno fatto gaffe bestiali o meno a proposito della mia cecità.
Gaffe è un termine generico, alcune non sono gaffe, ma comportamenti scorretti.
1. il classico "indovina chi sono?": dovrei dedicare un intero post a questo argomento, ma comunque. anche persone che conosco da tempo, oppure professori che avevo appena conosciuto, si dilettavano nel chiedermi i"indovina chi sono?". io, anche se stanca di questo giochino, per un po' feci buon viso a cattivo gioco. anche alcune delle mi più care amiche lo anno tutto,ra, ma ci hanno quasi rinunciato. comunque, ricordo che quando un professore me lo chiese, io gli risposi il ^nome di una star del cinema, non ricordo più cchi. comunque fu divertente assistere alla scena, il docente ci rimase male, ma durò poco. adesso io rispondo a tutti, sono cieca, ma non scema.
2. chi si dimentica che non ci vedo: ha due varianti. la prima, quella che mi da moto fastidio, è quando mi indicano, per esempio quando vogliono darmi la parola. oggi, per esempio, un docente i indicava febbrilmente, io non vedendolo non rispondevo, ma comunque lasciamo perdere. altri, continuano, guarda bene lì, o cos?i via. una cosa che invece non mi da fastidio, anzi, è quendo mi chiedono se ho visto qualche buon film, perché mi considerano normael.
3. una mia insegnante, un giorno, chiese: ma siete tutti orbi in questa classe? ricordo di averle risposto$: cosa ci posso fare?
io, che sono una persona già di per sé logorroica, rischio figuracce a non finire, parlando di una persona, senza accogermi che è lì davanti a me, ma la gente che mi conosce bene ha imparato ad avvertirmi con strette di mano o con graffi improvvisi. io ironizzo molto su parecchie cose, come ad esempio uso sempre: mi fido cecamente, non ci vedo più dalla fame o simili. invece mi da molto fastidio quando involontariamente io o terzi dicono ho visto e colui che mi ascolta mi fa notare l'errore.
Un'altra cosetta: le persone non vedenti, non tutte, tendono molto a premere i propri occhi verso l'interno^con le dita, è una cosa che non andrebbe fatta, ma una cosa che mi da molto fastidio è quando terzi, non autorità come mia madre od un docente, mi rimproverano.
queste prime pagine sono veramente noiose, lo so, ma d'altra parte, prima di narrare fatti avvenuti adesso devo riassumere qualcosa.
visto che oggi sono prolissa, scrivo qualcos'altro.
io, anche se non ci vedo, sono in una scuola normale, con compagni vedenti e che non hanno anomalie particolari, antipatia a parte.
quidni, sono equipaggiata di un computer apposito, non so se avete presente il braille, quella scrittura cono i puntini, io leggo così. dedicherò un post, su questo argomento, ma comunque sappiatelo. per alcune materie ho maggiori difficoltà, matematica e disegno, eppure seguo tutti i corsi senza grandisimi problemi.
ho la fortuna, di avere un corpo docenti fantastico, quindi, non ho grandi problemi.
per quanto riguarda la mia vita al di fuori della scuola, posso far emolte cose, certo, un corso di disegno non ha senso, io ho seguito lezioni di musica, seguo un corso di teatro. nonn ho passatempi come il calcio o hobby manuali, ma comunque leggo moltissimo, grazie ad audioliibri ed ai libri che scarico da internet. l'autonomi personale è un discorso a parte, più o meno riesco a fare di tutto, ovviamente tranne guidare e cucinare piattia ssai complessi.
dopo questo post chilometrico, vi lascio.
Minerva

4 commenti:

Martita Catita ha detto...

Ciao Minerva!!! Che piacere ricevere la tua visita!!Mi è piaciuto tanto il tuo blog!!! Vieni più spesso a visitarmi! Sarò molto contenta!!! Abbracci!!! Marta

Mamma F ha detto...

Ciao Minerva! Tanti auguri per il tuo blog! Noi mamme ti leggiamo volentieri...passa da noi anche tu ogni tanto!

minerva ha detto...

,marty: io passo da te e da poche altre, perché faccio molta fatica a commentare. comunque sono emozionata di ricevere il primo commento.
Mamma f: io provo a passare, ma sul tuo blog non riesco a commentare perché c'è la verifica visiva.

Winnie ha detto...

scusami minerva. quando mi hai commentato non sapevo del tipo di difficoltà che hai con la verifica visiva. la toglierò subito per renderti la vita un po' più semplice, magari.

penso che la storia dell'indovina chi sono sia orrenda!!! non sai come mi sbizzarrirei se dicessi le parolacce ;)

un bacione
Winnie