giovedì 1 ottobre 2009

ವೋತಿ scolastici

aggiornamenti dal fronte scuola: sono sopravvissuta a fancese, ho preso pure 8 in matematica. sono pure molto contenta. YuPPI!!! non so se tenere aperto questo blog, è che ho bisogno di qualche commento. comunque, sappiate che leggo tantissimi blog, troppi, ma anche se commento di rado, perché a causa della cecità coloro che mettono la verifica visiva non mi impediscono involontariamente di commentare. comunque, sappiate che penso a tuti.

1 commento:

TuttoDoppio ha detto...

Ciao Minerva,
adesso ti spiego come mai non ricevi tanti commenti, così ti passa l'ansia da prestazione. Innanzi tutto è una cosa normalissima, sai? La rete è talmente piena di tante, tantissime cose e siti e blog e forum, che se, mettiamo, una persona navigasse tutto il giorno tutti i giorni per settimane, mesi e anni, non riuscirebbe a leggere tutto quello che c'è, perché siamo davvero tantissimi! Quindi è normale che un piccolo blog si perda in mezzo a questo mare. A maggior ragione un blog come il tuo, che è appena nato. Non so quanto tu sia informata in merito, io cerco di spiegarti la cosa in modo semplice, anche se forse si tratta di cose che conosci già e in questo caso porta pazienza. Prendiamo il blog ad esempio di nonsolomamma.splinder.com, che è uno dei blog più famosi, lei è una blogger fantastica e ha anche scritto un libro. Anche il suo blog quando è nato non aveva commenti. Le persone magari ci mettono un pò a trovarti, poi magari si danno un pò di tempo per leggerti e solo in un secondo momento, se ne hanno la volontà, lasciano un commento. Poi pian pianino, se non ci si arrende all'idea di stare parlando con un muro e si procede con la scrittura, magari qualccuno che era passato decide di passare ancora, qualcuno che aveva già commentato decide di commentare ancora e tu continui a scrivere e la gente continua a passare di qui e dopo un pò magari la cosa ingrana e cominci ad avere qualche lettore e commentatore fisso. Per farti capire, il mio blog non è tra i più frequentati della rete, ho pochi lettori ma buoni e affezionati, e nonostante questo mi ci è voluto più di un anno per iniziare ad avere una piccola cerchia di persone e sentire che non ero su un pianeta deserto. Quindi, non disperare! Devi solo pazientare un pò. Posso darti qualche consiglio:
1) scrivi per te stessa, innanzi tutto. A meno che tu non voglia fare un blog tematico sulla cecità, il che non mi sembra affatto, non pensare a ciò che può o meno interessare alla gente. Puoi approfittare dell'anonimato per sentirti libera di parlare di ciò che vuoi, a seconda dell'umore. Riflessioni profonde o una cosa buffa che ti è capitata. Ma devi farlo per te prima di tutto, perché un diario prima di tutto, secondo me, è una forma di dialogo con sè stessi.
2) Mi sembra che ti piaccia molto leggere i blog di mamme, e questa la trovo una cosa simpatica e inusuale per la tua età, ma non ti troveresti anche meglio in una community di tuoi coetanei? Ad esempio, dato che ti piace la musica, potresti frequentare qualche blog che parla di musica, e parlarne a tua volta, sia con i commenti sui blog degli altri, sia sul tuo stesso blog. Magari qualcuno è interessato al tuo punto di vista (passami questa penosa uscita) e viene qui col desiderio di approfondire la tua conoscenza.
In realtà le cose che potrei dirti sono tante, ma ci sono tanti siti e blog che ne parlano, e io non sono una specialista in questo, quindi puoi cercare su google termini come "aumentare i lettori del blog" o "pubblicizzare il blog". Ma prima di fare questo cerca un tuo stile, scegli gli argomenti di cui vuoi parlare e poi lanciati, un pò alla volta troverai la tua dimensione, e se sarai paziente, ti creerai il tuo piccolo pubblico di lettori.
In bocca al lupo, tenere un blog è un buon passatempo e per prima cosa dev'essere piacevole, indipendentemente dai commenti!