giovedì 19 novembre 2009

chocolat

sto guarendo, piano piano. meglio così.
oggi non saprei proprio cosa scrivere! domani c'è il concerto della Pausini, immagino che mi divertirò, e soprattutto Laura sarà fantastica.
Alessandra, se dovessi leggere questo post, ti imploro di tornare nella blogosfera fra non molto!
starsene a casa malati non è una bella cosa, soprattutto quando non c'è niente da fare su internet, i compiti li hai praticamente finiti e ti ritrovi una tosse da fumatore accanito e un mal di testa allucinante.
ieri la mamma ha fatto una torta al cioccolato, è venuta piuttosto buona! la sottoscritta ne ha fatto fuori un pezzo ieri sera e un altro oggi a colazione! la sottoscritta ama il cioccolato, ma mangia solo quello fondente, in tutte le sue forme, dal budino, alla tavoletta, ai bastoncini con l'arancia dentro alle ciliegie coperte di cioccolato fondente!
vabbé, il non star bene non mi ha tolto la voglia di mangiare.

Cosa posso scrivere? Sinceramente non ne ho idea, ma mi sto annoiando!
Mhm, voi come state?
Ieri ho visto unpezzo di x factor, certo che Claudia Mori è proprio un po' arpia! Allora è meglio Celentano, vabbé che non è bello e nemmeno un genio della musica e neanche un mostro di simpatia, ma piuttosto che la moglie vanno bene tutti!
purtroppo mi sono addormentata, non avrò visto tre quarti d'ora in croce, io e la televisione siamo incompatibili!
Inizio a non sentirmi troppo bene...


Speriamo di poter andare domani al concerto! Sono già euforica, i concerti della Pausini sono stupendi, non riuscirò a cantare a squarciagola, ma probabilmente qualcosina riuscirò ad intonarla.
Che bel post privo di senso, non trovate?
Trovare un pensiero, un qualcosa su cui scrivere non è semplice, quando si è a casa da quattro giorni, ci si sente male di continuo e si ha avuto quasi 40 di febbre per 2 giorni.
La mia massima aspirazione è riuscire ad andare al concerto in uno stato di semidecenza, ma sarà arduo!

ok, allora, se a qualcuno interessa scrivo un altro pezzo di quel lungo post che tratta l'argomento della mia cecità, non è un post, è una parte del blog, che aggiungo a molti dei miei scritti.
oggi voglio provare ad inserire l'alfabeto braille, ma non so se ci riuscirò. nota

bene: io non uso questo carattere, perché non è tattile, e serve solo per spiegare un po' com'è il braille.
adesso riporto l'alfabeto lettera per lettera, una sotto l'altra.
premessa

il braille si basa su 6 puntini, disposti in una cella, a seconda della lettera in vari ordini. molti pensano che i puntini siano di più quando man mano che si va in là con l'alfabeto, non è giusto. Il braille si legge con le dita, ma solo i non vedenti lo leggono con le dita: i vedenti che hanno imparato il braille lo leggono con gli occhi!
le lettere sono in ordine, lettere straniere comprese, una sotto l'altra: io non so se il carattere è venuto, quindi ditemi voi se ha funzionato, oppure se si vedono le lettere normali.

a
b
c
D
E
F
G
H
I
J
K
L
M
N
O
P
Q
R
S
T
U
V
W
X
Y
z
numeri (zero compreso)
i numeri sono come le lettere dalla a alla j, lo zero è la j. per differenziarli dalle lettere c'è un segnanumero apposito.
Beh, aspetto commenti.
bacio
Minerva

6 commenti:

mina ha detto...

Minerva mi piace il tuo spiegare la cecità, ma io vedo solo le lettere, solo che a, b, c e z sono minuscole le altre maiuscole! ciao ciao

minerva ha detto...

ok, capito. non so perché sia successo, comunque, se ti interessa, il carattere Bodoni di word ti traduce le lettere in braille.

Alessandra ha detto...

ciao Minerva! perdona il mio silenzio. Sono stati giorni un po' brutti. Sai provando a migliorare il mio blog l'ho quasi cancellato. Mi spiace così tanto averti lasciata qui da sola mentre eri ammalata! perdonami!
ti invito a leggere il mio ultimo post per darti l'idea del mio dispiacere. Comunque una amica blogger mi sta dando una mano per salvarlo ed è a buon punto quindi fra qualche giorno ritornerà quasi come lo avevo prima di combinare disastri. Ci sono importanti novità nell'aria e te ne parlerò tra un po'
Ti abbraccio forte cara la mia Minerva golosona, invitami la prossima volta che la tua mamma fa una torta al cioccolato!!! Io sono golosissima ed evito di comprare dolci e caramelle perchè scoppierei dalle mangiate.
A presto!!!!
Alessandra

minerva ha detto...

figurati ale, non sei l'unica che fa disastri con la nuova tecnologia, la sottoscritta non riesce a mettere i link e non riesce nemmeno a separare le parole dei titoli.
ho letto il post, io leggo il tuo blog in silezio (c'è la verifica visiva e non riesco a commentare).
kiss
Minerva

Alessandra ha detto...

ok allora tolgo la verifica. L'ho messa ultimamente perchè evito lo spam ... mi arrivavano dei commenti pubblicitari. Ma posso risolvere tranquillamente andando a cancellarli io. Un abbraccio e buona giornata!
Alessandra

Federica ha detto...

scusa ma come fai a leggere i post?