domenica 8 novembre 2009

difestedicompleannoedimillefogliedisgustose

ok, oggi è stata una giornata noiosa. era il compleanno di nonna 2 che è fissata con i miei capelli e con la mia frangia, che è alquanto storta, o meglio, lo era, prima che la mamma desse un colpo di forbici. la festa si è svolta in un ristorante, il menu era piuttosto buono, ma la torta era una millefoglie in stile mattone, indigesta ed indigeribile. era composta da uno strato enorme di panna sopra, e da uno strato di crema alquanto pesante ed indigeribile, che pareva più mastice che crema pasticcera. nota bene, la millefoglie con la crema pasticcera non si fa, si fa con una crema più leggera e meno collosa.
insomma, stare tre ore a tavola, tra la conversazione di ziasemprebenvestita che parlava dei miei cuginetti, e le conversazioni di lavoro di papà, nonno e zio. io e mia mamma, che per grazia eravamo sedute vicine, abbiamo restito stoicamente (mal comune, mezzo gaudio)!!!!
comunque, dopo che sono fioccati i commenti sui miei capelli, mi sono decis a a starmene zitta tutta la festa, tanto che mi è stato chiesto come mai sono zitta (io di norma parlo sempre)!!!!!!

oddio, non so che canzone postare.
comunque questo post rimarrà privo di canzone fino a tempo indeterminato... anzi, ho un idea per la canzone, non c'entra niente con il post, ma non importa.
mamma, se osi correggermi gli errori di ortografia giuro che bandisco l'accesso del blog!!!!!
bacio
Minerva

4 commenti:

Alessandra ha detto...

ma chi se ne frega degli errori di ortografia! e non bandire la mamma dal tuo blog ti pregoooo!!! ora vado a vedere che canzone hai linkato ... perchè alla fine hai scelto vero????
bacio di buona serata cara Minerva!

Ale

Alessandra ha detto...

fantastica! l'ascolto volentieri ... mi piace :-) da impazzire!
baci!

minerva ha detto...

piaciuta? posso sapere il perché, per curiosità mia?
io adoro Venditti, è tra i miei cantanti preferiti, perché mi fa emozionare, io la musica italiana la adoro, sarà che con le lingue non sono brava.

Alessandra ha detto...

ma non è la tua prima lingua l'italiano?
Mi piacciono i cantautori italiani degli anni settanta. Penso a Venditti e De Gregori oppure a De Andrè ... magari Venditti è il meno politicizzato ma se penso a "Sotto il segno dei pesci" sento una carica! ritrovo i miei sogni di ragazza e so che non li ho persi tutti strada facendo!
grazie Minerva!
Alessandra