mercoledì 18 novembre 2009

febbre

Ok, la febbre ieri è arrivata a 40. La definisco deprimente questa situazione, perché ho una tosse da far invidia a quella di un fumatore accanito, una stanchezza che manco un lavoratore ha addosso ed una febbre che a volte tocca le vette del 40 o del 39, ed a volte non c'è.
Sarà suina, non so. Meglio se è suina, così me la sono tolta dalle scatole!
Non so cosa scrivere, forse non andrò al concerto della Pausini, speriamo che la febbre si abbassi ora di dopodomani!
Volevo parlarvi del mio nicname. Minerva o Atena era la dea dell'intelligenza e della sapienza, e fra tutti gli dei greci e latini È quella che mi piace di più. Minerva doveva essere il nome del mio gatto, che poi non ho avuto, ma questa è un'altra storia. E poi, Minerva era conosciuta come la dea dall'occhio Azzurro. Oltre al fatto che l'azzurro è il colore dei miei occhi e il mio colore preferito, la storia dell'occhio centrava abbastanza con il titolo del blog, con la mia cecità e tutto il resto. Mi hanno chiesto se mi chiamo Minerva, no, per fortuna!
apro uno spazio in cui risponderò alle domande dei lettori sulla mia cecità, così tutti potranno leggere le mie risposte!
per favore, fate la danza della guarigione in modo di poter andare al concerto! Vi prego!
oggi vorrei postare una canzone di Baglioni che dedico al mio blog, che ho scoperto da poco ma che esprime quello che provo per il blog. è una canzone stupenda, non la migliore di Baglioni, ma con molto significato.

ecco, per colmo di sfortuna non trovo la canzone su youtube! mi limito a allegare una brutta versione della canzone.
bacio
Minerva

4 commenti:

mina ha detto...

dai dai sono sicura che per domani darai in formissima!! Forza Minerva!

minerva ha detto...

non posso dirti piacere, ma che bello trovarti nel blog!
commenta anche altri post, se ti fa piacere!
bacio
Minerva

Federica ha detto...

noooo rimettiti in forma al più presto!!!

minerva ha detto...

speriamo!