martedì 29 dicembre 2009

dopodomani

-2 al 2010.
l'esame di coscienza qu questa'nn volevo risparmiarmelo, eppure è un po' inevitabile che inizio a delirare.
non nevica, non fa nemmeno troppo freddo e c'è sole. eppure, questo anno prossimo spero si riveli un po' più gratificante di quest'anno, soprattutto com'è finito non mi convince. eppuree, 'unica consolazione che mi pare di avere è l'essere brava a scuola, una persona mediamente intelligente e che ho una migliore amica che anche se non è sempre presente, è un punto fisso. perché io a scricciolo voglio bene, forse non siamo le amiche canoniche, che si vedono spesso, che si raccontano tutto. siamo troppo timide e chiuse tutte e due e siamo entrambe corazzate. eppure, le poche volte in cui ci vedimo fuori scuola sono divertenti. siamo diverse, è innegabile. Lei è prudente, cauta, razionale e riflessiva e romantica. io imbranata, disordinata, goffa e con quello spirito un po' vagamente da pazzache mi ritrovo.
via co l vento mi ha presa: i classici come ho già detto mi piacciono, leggere è la mia passione da sempre ed è un pezzo che volevo divorare via col vento. non è normale, leggere libri simili, ma cosa ci posso fare?
domani vado a slittae con la figlia di amici dei miei, onestamente, non ho mai slittato, se non volete coniderare il padellino sotto i sedere che va mediamente dai 3 ai 6 anni.
beh, almeno provo ad andare in slitta, è una vta che volevo farlo.
oggi camminata con papà nella neve, diciamo che è stato piacevole.
bacio
minerva

1 commento:

mamma al quadrato ha detto...

oddio, anch'io credo di non aver mai slittato! buon anno Minerva, che il 2010 sia come tu lo desideri!