giovedì 3 dicembre 2009

finalmente

ciao, tesoro... finalmente sei sparita per un po', visto che erano 7 giorni che mi tormentavi... che bello, sei sparita del tutto... visto che mi hai tormentata per giorni, visto che fra non molto ti ripresenterai... finalmente te ne sei andata, amica emicrania.
Vabbé, dopo questo delirio iniziale, innanzitutto, volevo avvisare che il blog sarà chiuso fino a martedì causa ferie... avrò il portatile con me, quindi se da qualche parte dovesse esserci un minimo di connessione, riuscirò a scaricare gli e-mail, ad aggiornare rapidamente e a rispondere ai vostri commenti.
oggi la prof di francese ha avuto un idea stupenda: ha ricevuto contatti da un prof in svizzera francese, questo prof insegna italiano, credo. in pratica, dovremmo scambiarci e-mail con questi nostri coetanei, cercando di scrivere in francese per esercitarci ed in italiano per aiutare loro... non è obbligatorio, ma è una cosa che mi entusiasma soprattutto perché adoro scrivere e le amicizie di penna o di tasto mi affascinano. questi ragazzini però sono al primo anno di italiano, mentre noi siamo al quinto anno di francese... a me piace questa lingua, ma non adoro le lingue.
oggi stavo rischiando un 4,5 secco in disegno, perché non avevo portato il tema.... ma poi lo ho ritrovato... che fortuna.
Ecco, girovagando in internet ho visto nella sezione di wikipedia dedicata alle citazioni un calendario che offre una citazione giorno per giorno... e mi sembra carino riportarle sul blog, una al giorno. è che oggi parla solo di politica, quindi ne copio un altra.
Nulla di ciò che è veramente utile si può insegnare.
Oscar Wilde

beh, vale per l'amore, per i sentimenti, per le amicizie... e probabilmente è vera...
in parte, forse. perché le cose le vivi da te, nessuno se le spiega... e anche se provano a guidarti, è impossibile, devi prima sbattere il muso....
non so se domani potrò aggiornare, magari sul mezzzogiorno ritaglierò un poco di tempo.
comunque, mi farà bene evadere un po', soprattutto con il caos degli ultimi giorni... che proprio caos non lo definirei, nemmeno confusione. forse solo un subbuglio momentaneo, forse solo una bolla esplosa a gran velocità. Forse non sono quelli gli amici che sono predestinati... non credo nel destino, ma qualcosa che lo scrive deve pur esserci, anche se il destino, oppure il suo parente meno nobile, il caso, è volubile e cambia spesso idea. che post strambo, decisamente fuori dal normale.
non so parlare di un argomento solo nei post, so riassumere le giornate, con digressioni e parentesi che mi dimentico di chiudere. solo perché sono distratta, sbadata e chi ne ha più ne metta.
adesso basta, vado a leggere un libro che mi conviene
kiss
Minerva

Nessun commento: