giovedì 29 ottobre 2009

sfogo

scusate, oggi forse era meglio starsene al calduccio sotto le coperte, ignorando tutto e tutti.
perché quello che oggi mi è successo, purtroppo, mi sa che sarà l'inizio di una piccola lotta.
io a scuola mi muovo piuttosto bene, no, dai, discretamente, con l'aiuto del bastone bianco.
ora, io come tutti gli altri sto in classe, saluto la prof e cerco di uscire nel piazzale: nel mentre, scricciolo si avvicina, per aiutarmi, e il mio compagno arrogantello mi fa la predica, ce io non devo chiedere sempre alle stesse persone, che la povera Scricciolo si sente in dovere e balle del genere. allora, Scricciolo si sente in dovere, ma non è colpa mia se lei ha uno spirito da crocerossina e se mi vuol bene, ed io non le ho chiesto niente. allora, lì io, che sono un tipo che ci rimane male, mi sono incavolata dicendogli che lui non è il mio professore, e che non deve fare l'avvocato difensore di Scricciolo.
poi, nel pomeriggio, dico ad un mio compagno amico dell'arrogantello e mio amico per giunta, che so andae da sola in quel posto. io ci so andare prima devo solo capire dove mi trovo, devo orientarmi un secondo, e lui inizia a dirmi che dico di saper andare nei posti, mentre in realtà non lo so fare: io, allora mi incavolo e gli dico: senti, visto che sei tanto bravo, fallo tu ad occhi chiusi il percorso!!!!!!! ma vi sembra vagamente logico? a me no!!!!! però lo so che ne faranno una questione di stato, ne parleranno con angelo (l'insegnante che mi da una mano nelle materie critiche) e ne faranno un discorso con il professore di classe. ma che noia, siamo abbastanza grandi per sbrogliarcela da soli, o no?
winnie, ti piace duchessa (la gatta degli Aristogatti) come soprannome?
kisses a tutti

Minerva
p.s: urgono commenti di conforto!!!!!!

mercoledì 28 ottobre 2009

compitostoria

cosa posso dire di oggi?
posso raccontare di aver rivisto finalmente la mia amica di teatro, ricciolovoluminoso, e le voglio sempre bene!
potrei raccontare delle 2 h di sicenze passate a fare un esperimento sulla solubilità dello zucchero e del sale, in acqua, annotando quando si scioglieva ogni 5 grammi, potrei dire dell'ora di tedesco, passata a fare l'inventario delle cose da studiare per la verifica, oppure parlare del compito in classe di storia, che credo che sia andata bene, o delle 2 h di mate che ho passato a studiare, che noia!!!!!
oppure, potrei parlar male del gioco stupidissimo che è obbligo verità giudizio salvataggio, che se non racconti ai tuoi amici qualcosa di interessante dicono che dici balle.
beh, fatto sta che oggi avrei dato un pugno a qualcuno, mi sarebbe bastato darlo a qualcosa, perché sono stanca morta e sono piuttosto irrascibile, quindi guai a farmi arrabbiare, che lancio faville!!!!!
oggi a teatro abbiamo fatto una scenetta, e mi è toccata la parte della mamma, mi sono divertita parecchio!!!!!
per winnie: ho visto che tu e le altre avete tutti un personaggio di Walt Disney, me lo sono fatta anchio!!!! ti piace Duchessa, degli Aristogatti?
comunque, divagazioni a parte, noi avremo una settimana di vacanza, in cui probabilmente andremo via, non so dove però, messo in esilio fratellino dalla nonna, se qualcuno fosse interessato all'acquisto di fratello logorroico e pieno di voglia di cantare e suonare, mi faccia sapere, lo vendo all'asta!!!!! chi offre di più?
bacione
Minerva
p.s: sondaggio della settimana: è peggio il compito di tedesco o quello di italiano?

martedì 27 ottobre 2009

gita

oggi c'è stata una mini-gita tutto il giorno, e mi sono divertita abbastanza.
la mattina c'era una specie di caccia al tesoro, che poi il tesoro non c'era nemmeno.
avvertimento: post lungo e tedioso
ci si ritrova tutti quanti in stazione, prima eravamo passati a prendere Scricciolo, che aveva bisogno di un passaggio.
poi partenza in treno, con noi c'era il prof di mate, un insegnante giovane e buono come il pane, ed il prof di storia, che non è quello di italiano, che è un uomo timido timido. dopo 20 minuti di treno in piedi, si arriva alla città grande. La città grande non è un posto per cui io impazzisco, anzi: è troppo caotica!!!!!! ovviamente, si scopre che io ero una delle poche priva di ipod e cellulare, lasciamo perdere. poi, dopo che ci vengono spiegate le regole della caccia al tesoro, iniziamo a formare i gruppi: la mia amica mezza pazza è finita con il tipo che le piace (che tra l'altro è tutto scemo) ed io finisco con la gallinella innoqua e due dell'altra classe, che non conosco nemmeno. Si parte alla volta della prima tappa: tutto bene fino a quando ci si perde, ed il fatto che la piazza abbia un nome diverso da quello che c'è scritto sulla cartina non aiuta. comunque capiamo dove siamo quasi subito, e tutto bene fino alla terza tappa. poi, terrore, non si sa cosa fare. mezzora del nostro tempo l'abbiamo persa a vagare, abbiamo pure chiesto indicazioni ald un poliziotto che ha chiamato un suo amico polizziotto che si è messo a cercare su internet. alla fin fine, abbiamo scoperto che il punto in cui dovevamo andare era sotto il nostro naso!!!! poi ci si avventura nella seconda zzona, un parco che si trova all'interno della città grande e che è la sede del museo di scienze naturali. a questo punto, trovati tutti i punti, ci resta un ora da occupare: molti si disperdono nel parco giochi, io, che non avevo la minima voglia di farmi sballottare da un altalena schizzofrenica, ho pensato bene di rimanere con i prof e altri pochi allievi, che fanno un amichevole interrogazione di mate, scienze, storia e italiano, e io ho totalizzato 17 punti, il secondo in classifica aveva 5 punti, mi sa che i conti non tornano!!!!! poi, pranzo al sacco con giochi acrobatici tendenti al masochismo (nel senso che buttarsi giù dall'altalena apposta non mi sembra salutare)
Vabbé. dopo siamo andati ad assistere uno spettacolo di teatro, che mi ha delusa un pochino, era noiosissimo e infantile
poi, torno a casa, mi fiondo sotto la doccia e cerco di districare l'amazzonia che oggi è la mia chioma.

lunedì 26 ottobre 2009

vogliofarelaprof

non è un mistero che io voglia studiare lettere, perché da sempre sono un inguaribile lettrice e sognatrice a tempo perso.
ma solo i lettori del mio blog, o almeno coloro che hanno letto il mio profilo, o poche persone, sanno che io voglio insegnare lettere. sarà perché mi piace spiegare il significato di una parola agli altri, sarà perché un pochino godo quando qualcuno mi vede nei panni di aspirante professoressa, ma penso che non sarei una cattiva insegnante, forse non bravissima, ma almeno una discreta prof.
era da tempo che volevo insegnare, ma ne ho avuto la conferma circa un mesetto fa. Una mia compagna, non un amica, mi chiese il significato di una parola, ed io le risposi, ma ricordo che in quell'istante mi piacque spiegarglielo, e mi sentii soddisfatta.

e non lo scrivo per dire quanto sono brava, ma per dire che fare la prof mi piacerebbe tanto, la prof di lettere perché italiano è la materia che venero di più in assoluto.
Forse un motivo per cui voglio insegnare è il mio prof di italiano che adoro, ammiro moltissimo e che nonostante la sua distrazione cronica mi fa tanta tenerezza.
poi, un altro motivo è la mia chiacchera incondizionata e vorrei tanto salvare la lingua italiana e far appassionare degli alunni al suono dolce di questa lingua, e anche se non vedo, trasmettere con le mie parole l'amore per l'italiano e per la letteratura.
io ringrazio all'infinito il mio prof di italiano, che insegna in maniera eccelsa, e a cui voglio bene, e perché mi ha consigliato tantissime buone letture, sia pur involontariamente.

domenica 25 ottobre 2009

rinuncio

ci rinuncio a studiare, oggi pomeriggio. ho studiato tutta la mattina, adesso tregua!!!!
ok, domani salto pure le 2 h di educazione fisica, fortuna sfacciata!!!!!
sto ascoltando per la quarta volta via di claudio baglioni, lo so che sto pubblicizzando un po' di cantanti e scrittori, che ci volete fare? sono un inguaribile librofila e a volte anche canzonofila.
mercoledì dovrei avere il compito di storia, ma io in quella materia sono brava e non ho problemi, venerdì matematica, e non mi sembra arduissima.
l'altro giorno, sempre a storia, ci hanno ritirato il lavoro di gruppo, a noi è toccato il tema della medicina araba, devo dire che il lavoro l'ho svolto tutto io, perché la mia migliore amica, nonostante la sua bravura a sucola, con la storia non ha un gran rapporto, e l'altro ragazzino, l'imbranato, è imbranato in tutti i sensi, ed a me la medicina è qualcosa che non dispiace, e quindi mi sono messa a fare io tutto il riassunto dei documenti, ed ho fatto anche una bella ricerca in internet (vedete come sono responsabile e disciplinata, solo in quello che voglio io però!!!!)
riflettevo oggi, che fra 2 mesi è Natale!!! come vola il tempo!!!!! non è che io abbia in mente cose particolari per il regalo che vorrei, forse per la mia gioia dopodomani saremo in gita, ci sarà una caccia al tesoro e poi andremo a vedere un teatro!!!! speriamo che si riveli interessante, il clima pare giocare a nostro favore!!!!
un saluto, lasciatemi anche qualche sporadico commento
Minerva

stefanobenni

stefano benni è il mio scrittore italiano preferito.
il mio incontro con lui avvenne in circostanze strane, nel senso che un professore lo citò in una sua lezione, e questo nome mi rimase impresso nella mente per giorni.
poi scaricai il bar sotto al mare, che mi fece ridere per un po', ma alla lunga mi stufai. lo abbandonai, lo lascia lì fino ad aprile o maggio di quest'anno: ma poi la curiosità ebbe vinto il senso di paura che mi aveva lasciato un racconto di questo romanzo, e lo ripresi tra le mani. Anche se on terminai mai questo romanzo ne lessi altri: ne divorai due in una settimana, Marghrita dolcevita e Saltatempo, e ad agosto lessi la compagnia dei celestini e iniziai comici spaventati guerrieri. ma quest'uomo, con la sua ironia, anche se a tratti non ha un turpiloquio finissimo, mi hanno regalato momenti stupndi.
giornate al mare passate in compagnia dei personaggi creati dalla mente eccelsa di questo scrittore, notti passate a ridere come una scema, perché il suo senso dell'umorismo è enorme.
so che dovrebbe uscire un suo nuovo libro, quello che non ho capito è se è già uscito o se deve ancora uscire. ho letto il primo capitolo su internet e non mi sembrava male, leggero ed ironcio come ogni cosa che scrive. comunque, pubblicizzo questo scrittore che reputo eccelso. Il problema è che scrittori di basso livello come Federico moccia (non me ne vogliano i uoi fan) siano più conosciuti di Benni, ed anche romanzi come Twilight che ono carini, abbiano provocato un fenomeno letterario elevatissimo, oscurando quest'uomo. mi raccomando, queste sono solamente

opinioni personali, quindi non mettetemi in croce per questo!
ieri sera ho visto )cosa dovrei dire altrimenti?) "la custode di mia orella"di cui avevo già divorato il romanzo, e devo dire che anche se non sono per niente una fan della televisione questo è stato un bel film.
Per favore, cari Flame, tenetevi alla larga dal mio blog, perché dopo quello che è successo ier non esiterò a cancellare i vostri commenti senza nemmeno discutere.
un bacio
Minerva

sabato 24 ottobre 2009

titanic

io e la televiosione abbiamo un rapporto nullo. i fil non è che li odio, ma non è che impazzisco per il cinema,ci sono stata 3 volte in vita, onestamente non è che mi faccia venire la pell d'oca dall'allegria.
Però c'è stato un film che mi ha veramente segnata.
titanic. un film che ho adorato, la cui colonna sonora mi ha regalato emozioni enormi e l'unico film per cui ho pianto. lo vidi due anni fa, la viglia della vigilia di Natale, e mi rimase indelebile, quela musica me la scaricai poco dopo sull'ipod e la ascoltai per mesi e mesi quotidianamente.
ma quel film fu anche l'ingresso nella mia adolescenza, mi trasportò dall'età bambina a quella dimensione strana e sfumata che è la preadolescenza, quella che mi ha fatta un po' andare qua e là con il pensiero e con la fantasia, e, per far felice la mamma che mi legger$ stasera se ha tempo, mi ha fatta anche diventare un filino disordinata, ma vabbé.
qualcuno sa come si fa a mettere una colonna sonora al blog? io volevo mettere quella di titanic.
bacione
Minerva

venerdì 23 ottobre 2009

rabbia

non sono arrbbiatissima, ma arrbbiata sì. perché c'è un insegnante che mi da i compiti da fare all'ultimo momento, mentre agli altri li da una settimana prima, io mi devo sempre ridurre a farli nel fine settimana.
ed anche se questo prof mi sta molto a cuore io non riesco a fare tutto, no, non ce la faccio.
conisigli?
ok, programma di domani
storia (studiare per la verifica fogli chilometrici)
matematica (verifica, cose lunghissime)
tedesco (esercizi)
italiano (due questionari più lettura di un testo)
quest'anno francese è diminuito nettamente, sembra quasi che la prof tenga in agguato qualcosina del tipo una bella verifica.
me molto stanca, me molto esausta e me molto infreddolita!!!! inizio oggi a studiare?
mi conviene fare tedesco!!!!
vabbé che in Svizzera dopo abbiamo una settimana di vacanza, ma che questo prof mi dia i compiti in ritardo (non è la prima volta) nn mi va bene!!!! solo perché non ci vedo devo essere penalizzata così? no, non è corretto.
poi allegato ai due questionari c'è pure un tema, ma io come faccio? ok, muoio. e se mi sorteggia per il questionario, ci valuta e sono fritta a puntino!!!!!
io non ce la faccio!!!! commenti di incoraggiamento!!!!

mattinata

oggi è stata una mattinata vissuta nell'ansia di un compito in classe rivelatosi semplice, questo fine settimana devo mettermi sotto con i compiti, perché mentre gli altri hanno ricevuto il questionario di italiano lunedì, io l'ho ricevuto oggi, italiano che sono stufa di ricevere i compiti in ritardo, quelli di italiano, anche se il prof lo adoro, è un perennemente distratto.
ch libro state leggendo?
kisses
Minerva


bacio
Minerva

giovedì 22 ottobre 2009

teatroeresocontodiunagita

Le cose da scrivere sono veramente tantissime, onestamente riassumere sarà una faccenda un po' ardua.
iniziamo dal dentista: sopravvissuta sì, ma purtroppo mi dovranno togliere un dente che non è ancora spuntato, quindi dovranno incidere (io inizio a tremare seriamente).
teatro non è andata male, neanche eccelsamente. le poche ragazzine simpatiche se ne sono andate, ma in fondo erano solo delle galline, meglio così. sono venuti tre ragazzini nuovi, sembrano tutti usciti da un film uscito male, nel senso che erano tutti stranissimi, per esempio
Bambinatuttapazza: quanti anni hai?
amico (mio) tuttodunpezzo: (dice la sua età)
bambinatuttapazza: ma ti ho chiesto come ti chiami!!!
comunque la mia amica ricciolovoluminoso arriverà settimana prossima, io la adoro!!!!
premessa per raccontare la giornata di oggi:
ogni anno, il cantone finanzia una sede di un comune per una giornata progetto, ovvero una giornata che tratta un tema preciso: quest'anno era la discriminazione. le classi pu piccole, come noi, avrebbero trattato quella verso i disabili (una classe andava a milano per partecipare al dialogo al buio, una piccola gita tutta al buio). noi abbiamo assistito ad un teatro, ma teatro è un termine sbagliato. abbiamo fatto dei piccoli giochi, con noi c'erano molti adulti con problemi mentali. i piccoli giochi consistevano nel mimare azioni, nel copiare i movimenti degli altri, così per quattro ore alla lunga diventava un tedio.
il pomeriggio invece è stato molto interessante. siamo andati ad un istituto di persone con problemi mentali, questo in particolare si occupava dei ragazzi tra i 5 ed i 20 anni. è stato proprio carino, io e la mia amica Scricciolo e la timidalunatica, che nonostante le lune è una cara amica, siamo finite in una classe che corrisponde più o meno alle scuole medie, dai dodici hai sedici anni. Molti sono stati colpiti dal bastone bianco, la loro insegnante, visto era molto curiosa, io, visto che le mie amiche sono tutte e due molto timide e taciturne, ho logorato per tre la docente, ma è il mio carattere.
i ragazzini affrontavano la dura prova di far uscire un giornale scolastico, era una cosa strana, gli articoli erano per esempio: in fattoria c'è la stalla, spiegavano cos'è la stalla e così via. Visto il mio amore per i libri e per il giornalismo, l'insegnante mi ha chiesto se volevo mandarle un articolo, cosa che non intendo fare. comunque, l'istituto era una casa del settecento, bellissima e con un giardino immenso e pieno di sculture.
con noi c'erano due professori, una la conosco poco e l'altro proprio non lo conosco. la prima, profcorteseedolcemafredda, ed il secondo, prof, che non so definire.
Winnie, non hai commentato l'ultimo post, sei viva?
comunque, la pioggia torrenziale ha imperversato solo al mattino, ma il pomeriggio abbiamo preso il bus.
un bacio
Minerva

mercoledì 21 ottobre 2009

giornataintensa

Oggi sarà una giornatina intensa intensa, la mattinata è strata... non ho parole per descrivere questa mattinata che pessima. mi sono alzata, i capelli che porto molto lunghi sono pieni di nodi, un groviglio amazzonico direi, oggi li lavo, con dieci kg di balsamo la giungla dovrebbe sfoltirsi.

poi, il terribile è che oggi alle 14:00 devo essere dal dentista... coè, dal dentista!!!! io ho il terrore atroce del dentista, perché una volta mi hanno tolto quattro denti... dolore...
male male!!!!! ma poi inizio teatro... sono curiosa, devo ammetterlo.
sono curiosa di rivedere gli altri, di rivedere la mia maestra e f., che è troppo simpatica, lei con i suoi ricci voluminosi!!!!! quest'anno siamo davvero in pochissimi, saremo sempre i soliti, io, y, n, l, s e n. che pizza!!!! vorrei qualcuno di nuovo, magari una coetanea simpatica. f e n. se ne sono andate, non amavano l'insegnante, che io invece apprezzo molto.
il problema è che io domani vado in gita con la pioggia, e dobbiamo andare a piedi. ma quello che da noia è il non poter usare l'ombrello perché con ombrello e bastone bianco farei danni peggiori di quelli che faccio di solito.
avete buone letture da consigliarmi? io ho problemi d'astinenza libresca!!!!!
è da tre o quattro giorni che leggo a stento un quarto di capitolo, it di stephen king è un tomo allucinante¨!!
vorrei tanto aprire una sezione del blog, i ciechi e la quotidianità.
ma sarebbe un manuale d'istruzione, comunque comincio con la mia esperienza personale.
ci sono cose che le persone non vedenti riescono a fare, ma con sistemi diversi dalle persone vedenti. il tagliare la carne, per esempio: io ci riesco più o meno (mamma se mi leggi in incognito non ridere), ma faccio danni al vicino di tavolo. ci sono molti strumenti appositi, come ad esempio
1. colorino: macchinetta che legge i colori, molto utile per i vestiti, io non l'ho mai usata, mi sono sempre arrangiata da sola o per mezzo materno..
2. esistono orologi e bilance parlanti, i primi non sono pratici, le seconde non le ho mai usate. comunque esiste un orologio braille, è una faccenda complicata da spiegare.
3. gli attrezzi da cucina più svariati, dalle lavatrici alle lavastoviglie, dai termometri ad un apparecchietto che suona quando hai versato troppo liquido (io non li uso).

4. il santo bastone bianco, che tutti avrete visto una volta nella vita, in mano ad un cieco: è utile, ma se uno non sa il percorso può avere il bastone più sofisticato e non saper dove andare.
5. il cane guida, che si può avere solo a diciotto anni e facendo una sorta di patente, generalmente è un labrador, ma esistono anche dei cani lupi.
in somma, esistono molte cose, anche articoli scolastici, dalla riga al compasso, dalla squadra al goniometro, passando per carta cerata che serve per disegnare e per cartine in rilievo.
Tutte le schede sono su computer, come i libri di testo. quando ci sono le verifiche i docenti passano il test dalla loro chiavetta al pc, poi ci sono docenti bravi e docenti che con il pc sono impiastri.
domande?
saluti
Minerva
p.s: sopravvivo dal dentista?

martedì 20 ottobre 2009

contoallarovescia

dire che sono esausta e che la vogliadi scrivere rasenta lo hzero è dir poco.
dire che io sono esausta dopo una giornata grigia e fredda, dopo 2 ore di matematica, 1 di tedesco e 1 di francese, poi un pomeriggio così pieno di letteratura e mitologia non è poco. nel senso che dopo parecchie ore di scuola ci si sente un po' a pezzi (spero vivamente che il secondo semestre sia più leggero), perché proprio entro la fine del semestre ci saranno gli esami di mate.
in svizzera ci sono gli esami in seconda e quarta media, di matematica e tedesco. altra cosa, in svizzera, a parte le scuole private, si va a scuola tutto il santo giorno, solo con una pausa a mezzogiorno, in cui si va a casa. io il lunedì ed il venerdì finisco alle quattro e mezzo, il martedì ed il giovedì alle 17:20 e poi il mercoledì il pomeriggio è libero, ma il problema è che dopo ci sono ancora i compiti che non passano mai...
il titolo del post centra con il fatto che domani si inizia teatro... wow!!!!!!!!! sono euforica, mi piace tantissimo teatro, recito da tre anni ormai e mi ritengo abbastanza accettabile... ma il bello è che mi rende contenta, è questo quello che importa.
ok ragazzi, io ho fame. ma più che fame è una gola incondizionata, ho una voglia pazza di torta di mele fatta in casa, di quelle con la pasta sfoglia che sfrigola quando la mangi ed il sapore dell'uvetta... sono fissata con il cibo!!!
secondo voi sopravvivo al questionario di italiano, con domande chilometriche, con tema su re artù incluso? basta!!! e poi il brutto è che venerdì c'è la verifica di geografia... tedio totale... e settimana prossima matematica e storia, più la consegna dei questionari di italiano e tedesco tutto fatto a puntino. basta, io se sparisco dalla circolazione è perché mi hanno ricoverata in clinica...
bacioni
minerva
p.s: il post serale ho paura che oggi ve lo risparmio, non siete contenti?

lunedì 19 ottobre 2009

laurapausiniincinta

gira la voce che Laura pausini sia incinta. non è mistero la mia adorazione per questa cantante, quindi sarei iper contenta se lei fosse in dolce attesa. comunque, non conferma e non smentisce, ci tiene sul filo del rasoio.
il nuovo cd esce il 27 novembre, un giorno prima del mio compleanno, me lo faccio regalare¨!!!!!
comunque, oggi è stata una giornataccia, a scuola non è andata bene, ero esausta. poi venerdì ho la verifica di geografia, se non strappo il 9 sono mortaaaaaaa!!!!
la vostra giornata com è andata? ma domanda: ma i prof di musica e quelli di francese sono tutti dei tipi particolari o sono i miei sono dei casi da manuale?
ok, il post di mezzanotte stasera ve lo risparmio.
giovedì andremo ad un istituto con bambini con problemi mentali, pregate iddio che non siano attratti dal bastone bianco, oppure dalla mia cecità, mi è già successo, ed a me fa molto male, ma non perché non mi facciano pena, è solo che mi ritengo sempre fortunatissima, perché bene o male non ci vedo, e non ho poblemi motori o cerebrali, sono stata veramente fortunata!!!! mi rendo conto di avere due genitori presenti, una famiglia che mi vuole bene e una migliore amica a dir poco strepitosa... ti voglio bene scricciolo<¨¨¨¨¨
e soprattutto, ho il mio zenzero, il mio dolce cucciolo labrador, ce oramai non è tanto cuccioolo!!!!!

domenica 18 ottobre 2009

pranzoconiparenti2

lo so che 3 post al giorno sono decisamente troppi, ma almeno nel week end lasciatemi scrivere!!
il pranzo è stato... noioso!
i nonni erano un po' stanchi, il ristorante era non proprio eccelso ed il pesce era pastoso.
in questo momento sto trepidando per l'attesa di un commentino, vabbé.
poi mio fratello ne ha sparate tante, non di gaffe, ma di cavolate, ha pianto per mezzora, ma ha quasi nove anni!!!!!
domani scuola, no, 2 h di educazione fisica sono ardue!!!!!! poi se facciamo gli esercizi a terra o i giochi con la palla. ma sono l'unica persona in questo mondo che odia ed.fisica?
ma anche dopo le 2 ore di arti manuali, e devo fare quella dannatissima macchina inutile, in pratica è un oggetto che non serve a niente, lo dice il nome stesso!
ma domani pomeriggio esco con S. ovvero manfatata, perché con l'uncinetto è bravissima e in cucina è una creatura celestiale, siamo amiche da anni oramai, e andare nei parchi giochi a chiaccherare è una cosa eccellente, soprattutto se incontro il prof con il bimbo di cui ho parlato alcuni post fa. ho notato una fuga netta di lettori, in questo blog, ma non è che importa. ma ci siete?
vorrei andare a Genova, sono magnetizzata da questa città, per chi ci fosse stato, è bella? Venezia mi ha delusa un pochino, vabbé che non vedo, però la magia di essere sull'acqua proprio non c'era, invece Torino mi è piaciuta assai, e san pietroburgo la reputo magnifica, ma il mio borgo di appena 6000 abitanti lo reputo fantastico!!!!!!! mi sono venute in mente alcune persone, a casaccio, le più bizzarre che io abbia mai incontrato.
1. il mio maestro di musica alle elementari, un pazzo, ogni allieva aveva un soprannome, io e la mia amica eravamo le biondine, anzi no, io ero la sua cocca, anche se io lo odiavo, mi aveva presa sotto la sua aura protettiva, anche se io e la musica siamo delle correnti opposte.
2. l'altra maestra di musica, dalla mia amica detta Bulldog, una pazza.
3. il prof di musica delle medie )ma anche i vostri insegnanti di musica erano pezzi da esposizione) che tanto per cambiare mi definisce un angelo sceso dal cielo, però si dedica anima e corpo alla sua materia, ma mi da fastidio che per me ha un adorazione in parte perché sono brava, ma in parte perché non vedo.
4. e basta con i prof di musica, adesso si attacca con quella di cucito! una pazza, lei mi toglieva il bastone bianco dicendo che non era estetico!!!!
6. basta prof!!!!! un autista in gita, che era matto del tutto, era convinto facessi cavallo, e ricordo che quando un mio compagno disse: devo andare in bagno lui rispose: facci il nodo!
7. di altri prof ne parlerò quando finisco l'ultimo anno di scuole medie, ma comunque, non scorderò mai la mia suor f., che era bassa, ma un uragano di grinta e ipertecnologica, solo un po' fissata che venissimo alla messa tutte le domeniche!!!!!!¨
basta con i ricordi, ho finito i compiti per un pelo, ma io non mi sento di offrirmi volontaria per il ritiro del questionario!!!!! tanto re artù lo so già che se strapo il 9 è un miracolo, ma siccome io ad italiano aspiro al 10. sono raffreddata cronica, non è forte, ma gocciolo da stamattina.
comunque, a quanto vedo i nomi che sono stati scelti sono arianna e ginevra, io sinceramenr adoro Lucrezia, Diana, isabella, ebecca e Melissa.
Bacione
Minerva
p.s: se scrivo il post serale vi offendete?
ps.2: ricordo che bramo il parere su Genova.

pranzotraparenti

argh, uccidetemi.
sopravviverò?
basta. ok, si pranza con la bella famigliola in un grottino al lago, non sono mai stata, speriamo che non sia un tedio. auguratemi buona fortuna!!!!!

ಪೆನ್ಸಿಎರಿಅಪ್ಪೆನದೊಪೊಲ'alba

sono le 06: 47, in questa mattina che mi sa che è fresa fresca.
infatti ci sono appena 2°, ma le mezze stagioni?
sto guardando la meteo, domani da -3 gradi sotto zero, freddo!!!!!!
sto leggendo it di stephen king, è un bel tomo, ma a tratti è bellissimo, a tratti lento e noioso.
nelle orecchie ho le note di "la vita è adesso" di claudio baglioni, ascoltatela, è meravigliosa!!!!!!
sono contenta di essermi guadagnata un minuscolo gruppetto di lettori più o meno fedeli, pochi mabuoni, speriamo.
ieri è stata una giornata tranquilla, e ho molto poco da raccontare, tranne il concerto di mo fratello, concerto in senso figurato intendo. ha strappato il cuore dei miei parenti suonando alla perfezione tutto baglioni e parte di venditti, anche se i nonni paterni non capivano le parole, erano commossi. vabbé che ha l'orecchio assoluto, però non mi sembra il caso di fare scene così, quando per me non hanno mai fatto scene, al massimo alle recite di teatro mi guadagnavo il soprannome di eleonora duse, ma uffa, mio fratello è perennemente sotto i riflettori, non è più il piccolino, ci sono i miei cuginetti.
comunque, ho riletto alcune poesie del mio poeta preferito, il caro Baudelaire, che io reputo sublime, scrive tanto bene da farti venire i brividi!!!!!!! comunque, per me il miglior scrittore (uomo s'intende) resterà sempre stefano benni, ironico, meravigliosamente originale e pure eccelso.
comunque, per voi è un problema se scrivo più post al giorno?
mi stavo lambiccando su una cosa: io ho sia un blog sia un diario, che tengo quotidianamente. è che tenerli entrambi è una fatica, ma d'altra parte non posso parlare sul blog di persone reali facendone nome, o proprio esternare al massimo i miei sentimenti. non ce la faccio!!! ma d'altra parte, rinunciare al blog mi sembra stupido, le gioie che mi hanno donato i vostri commenti sono inimitabili.
che faccio? si sono fatte le sette, nel frattempo. è ora di fare colazione, resterei volentieri ha poltrire nelle coperte, ma io sono mattiniera di natura.
mi sono innamorata dei seguenti nomi
1. lucrezia: lo reputo eccelso!
2. diana
3. melissa
4. isabella
5. ginevra
ariannaa, rebecca e camilla sono pure bellissimi!!
un saluto
Minerva

sabato 17 ottobre 2009

ilmiocomplicatorapportoconlamusica

oggi mi sono accorta, leggendo vecchi post, che molti di voi mi avete lasciato dei commenti. io sono imbranata di mio, sono un filino sbadata in questo periodo.
comunque, volevo parlarvi della mia esperienza musicale.
prima bisogna chiarire qualcosa: in famiglia il talento verso la musica è qualcosa di genetico, mia nonna suona il pianoforte e faceva canto lirico, l'altra mia nonna materna canta bene e suonava anche lei il piano, mio nonno paterno suona l'armonica a bocca ad orecchio, il fratello del mio bis nonno ha un orecchio assoluto, come mio fratello che ogni cosa che sente la riproduce al piano, e tecnicamente dovrebbe suonar il suddetto strumento, ma, per una questione di amore verso la musica, la sua stanza è un negozio di strumenti, tra fiati, percussioni e batterie, dai giocattoli alle cose pù tecniche. ma la storia di mio fratello viene dopo la mia, essendo io la maggiore.
quando ero piccola cantavo bene, e mi iscrissero ad un corso di pianoforte, ma senza scarsi risultati. poi, dalla seconda elementare fino ad adesso, suonai chitarra classica, per cinque anni. provai con le note braille, le provai tutte in somma, ma non c'era verso: non ero per niente dotata, la voglia di studiare mancava e della chitarra proprio non me ne importava molto.
in compenso la musica mi piace assai, se non lo aveste notato, e canto molto, anche se non benissimo.
i miei parenti non hanno mai digerito tanto bene il fatto che suonassi la chitarra, la definivano uno strumento facile rispetto al piano, cosa tra l'altro non vera, perché la chitarra ha corde e tasti, mentre il piano solo tasti, poi non digerivano il fatto che non mi piacesse suonare, e negli ultimi due anni è stato un continuo discutere.
poi, è arrivato mio fratello che come ho già detto, aveva un talento naturale ed era predisposto alla musica, canta bene e suona da dio ed è stata la luce degli occhi dei mi
ei familiari, almeno in questo campo.
sismo andati a 2 concerti, il 22 aprile a milano per la pausini e l'8 settembre a como per baglioni, sono stati due momenti eccelsi e prossimamente andremo a vedere la pausini, di nuovo.

io percerti versi sono stata un po' anticonformista in famig^lia, non solo per i neguiti musicali, s ma anche ma non solo per quello,

venerdì 16 ottobre 2009

canescemo

ho un labrador color miele, un cane tranquillo e fuori dal comune per via della sua bravura. ma è un cane abbastanza tonto, nel senso che è troppo buono, lui va a giocare con gli altri cani anche quando loro ringhiano, e gli sta bene che dopo gli fanno uno di quei bei ruggiti canini.
ma oggi mi ha fatta morire. ho mangiato un gelato nauseante, e non l'avevo ifnito. mia madre quella che credevo una battuta: dia un po' dle gelato al cane! io quando ho realizzato che era seria gli l'ho dato, contro ogni buon senso. ed il mio cane scemo l'ha mangiato, bastoncino compreso, era uno spettacolo mia madre che lo rincorreva per farlo sputare, ci è riuscita, ma con profondo schifo!!!!
domani è probabile hce riveda il mio prof con il suo bimbo, ho dedicato a lui un post, è che nessuno l'ha letto, mi deprime molto, perché per me quello era un post importante.
ragazzi, avete qualche buona lettura da consigliarmi? sono in crisi!!!! ho tanti libri da finire, e nessuna voglia di finirli, a parte it di stephen king, che è il mio primo approccio con gli horror e lo reputo bellissimo, anche se non è il mo genere, mi ha incantata, non riesco a staccarmi dalle sue pagine stregate!!! comunque, ho bisogno di un libro da tenere accanto, un libro che sappia farmi evadere dalle fatiche quotidinae oppure che mi faccia riflettere, è accetta qualsiasi cosa, per favore, non moccia, perché l'ho già letto e sinceramente non mi piace, non twilight, o libri simili. per il resto, dal romanzo d'amore non melenso al romanzo psicologico è accetta qualsiasi cosa, sempre se lo rintraccio!

ho scoperto un programma che ti permette di scaricare i video da youtube, ne sono dipendente, anche se l'ho scoperto tre ore fa!!!! lo so che passo troppo tempo davanti al pc, ma oramai non ho grandi svaghi, ma mercoledì incominciamo il teatro!!!!!!! sono contenta, mi preparerò per il saggio e sono felice, l'anno scorso è stato indimenticabile, soprattutto il saggio, in cui mi sono divertita, perché recitare è divertirsi, io adoro teatro, questo è il terzo anno e la mia insegnante è una donna alternativa ma splendida.
consiglio: secondo voi mi conviene dire alle persone che conosco del blog? lo sannos olo i miei genitori, io non lo dico, perché poi non vorrei essere giudicata da quello che scrivo, però forse sbaglio.

madovesietefiniti

ho notato una fug adi lettori, improvvisa e radicale, ma non c'è nessuno?
il venerdì mattina è atroce, 2 ore di matematica 2 di geografia, mentreil pomeriggio ci sono le 2 h di italiano e 1 di storia, eccelse direi.
la verifica di geografia si fa venerd`prossimo, ma è sadico!!!!
ed io come studio il malloppo di roba?
vabbé, ce la faremo.
poi, altre news?
ok,da lunedì fa un fredoatroce, le giornate si fatte taglienti, il cielo grigino, ma per frtuna non piove, se no morivo. io adoro il temporale, ma la pioggia non mi piace!!!! mi piace quando c'è un forte temporale, quando puoi rintanarti a poltrire sotto le coperte, con una tazza di cioccolata calda e con un gatto tra le coperte, ma io mi accontento del mio labrador color miele, che in questo momento è da qualche parte rintanato cercando di sfuggire alla msucia a tutto volume di mio fratello e dei suoi amici che arriva ifn qui, assordante com'è.
e quel che è comico è che l'amico di mio fratello proprio non glie ne frega nulla della msuica, anzi, solo del pallone, credo.
poi oggviene nonnacastana dalle colline italiane, resta un fine settimana, che bello!!! speriamo che il tempofreddo sparisca un po', o almeno che non venga a piovere!!! le ultime parole famose, si dice.
ma quando è lungo quesot post?
lo so che annoio, lo so che tedio, però un commentino me lo lasciate?
alcune persone gentilissime che hanno lasciato dei commenti hanno chiesto della mia cecità, ed io voglio scrivere un post su com la vedo,sulle mie emozioni, su quello che sento dentro, non credete che sia difficile parlarne, ma capisco che possiate sentirvi insensibili a chiedermi della mia cecità, ma per favore, fatevi avanti, preferisco così anchio.
non vi annoio ulteriormente.
bacio
Minerva

giovedì 15 ottobre 2009

marcocarta

allora, non me ne vogliano i fan di questo cantante, perché rispetto i loro gusti, parlo di cose personali e non ricorrerò al linguaggio volgare in questo post.
oggi ho sentito una canzone di Marco carta, una delle solite. e a me proprio lui non piace, non mi è mai piaciuto, nemmeno ad amici, perché la sua voce non mi piace.
ma quando l'ho sentito cantare a san remo, ho trovato "la forza mia" ultracommerciale, mediocre ed il testo convenzionale.
ma quest'estate quando hanno ripetuto all'infinito questa canzone e l'altra, quella che fa buonasera signorina le posso offrire un caffé, e così via, mi sono sentita male.
non ce la facevo più! io con la radio negli ultimi tempi ho un buon rapporto, migliore che con la televisione, mi ha tenuto compangia quest'estate, anche se non la uso sempre e non sono iperpartita. ma ogni volta che l'accendevo sentivo Carta, o la nuova canzone di ramazzotti, mi sentivo nauseata, e quindi, l'ho spenta. dopo che ho sentito del bimbo svegliiato dal coma grazie a Carta, mi sono sentita mancare, ho capito che può mpiacere, ma personalmene ho sparato qualche battutaccia che non riporto per non offendere.
ma a ma carta fa letteralmente vomitare, se non si era capito!!!
poi si da tante arie, si pavoneggia manco fosse un cantante!!! forse di strada ne farà, ma non sarà mai hai livelli di Baglioni o venditti, che cantano da quaranta anni e passa e che sono sempre rimasti bravissimi, anche se sono calati.
vabbé, non vi tedio ulteriormente, anzi si, solo per dirvi news scolastiche.
1. oggi il prof di musica era aseente, ho pasato un'ora ha ridere con la mia migliore amica.
2. ieri la festa è andata, ho tagliato la corda presto, perché iniziavo ad annoiarmi.
3. mercoledì inizio teatroooo e vedo un'altra cara amica, covone, per via dei riccioli castani che si ritrova!
vabbé, basta, devo mangiare..
ma qualcuno sa come impostare della musica in modo che quando apri il blog parte quella canzone?
p.s: cambio la presentazione del mio profilo, perché fa proprio schifo.

mercoledì 14 ottobre 2009

festa

oggi c'è una piccola festa in famiglia, la mama ha cucinato di tutto e di più, ma so gi che sarà crina, ma caotica, e so già che un pochino mi annoierò.
è stata una giornataccia, e devo ancora ripassare i cento e più vocaboli di francese. basta!!! ma mi sa tanto che arrivano i nonni, andiamo, raccogliamoci i capelli in una morbida coda di cavallo, cerchiamo di tenere a posto la frangia, mi sa che mi butto sul cibo.
comunque, per Winnie, hai combinato con la Marghe?
ho iniziato l'età dell'innocenza, uno dei classici più celebri, è bellissimo, il frusicare di ogni vestito ti trasmette l'elettricità.
beh, la sacher della mamma mi sta tentando, la marmellata ripiena, il cioccolato fondente, ho fameeeeee!!!!
e poi ho voglia di rivedere titanic, ma visto che da sola mi annoio non voglio assillare nessuno, perché l'ho visto mille volte.

martedì 13 ottobre 2009

interrogazione

certo che quando la prof di religione interroga abbiamo tutti tanta tanta paura. no, sono solo io ad avercela, perché sono l'unica che pensa che oltre che matta da che possa far danno alla nostra media.
fortuna che io a religione ho una media alta, ma quello che è divertente è che non dice che interroga, e poi dice di averlo detto!!!
ma comunque, se lo avete letto, cosa pensate del post sul bimbo del prof?
ho paura che sia uscita una cavolata, alcuni miei post sono assurdi, lo so.
quello che è comico della prof di religione è che quanod interroga mette meno come se fossero biscotti, e poi, quando gli allievi le stanno simpatici (che stranamente sono tutti i ragazzi che la detestano) mette più a bizzeffe.
ma non è solo questione di simpatia, anche di influenza all'interno della classe!!! parole della prof, intendo.
sto scaricandomi l'età dell'innocenza, lo so che mi scelgo tutti i mattoni, ma che ci volete fare? se avete libri da consigliare, sono graditissimi, perché la lista di libri è chilometrica, ma non so bene il perché alcuni non ho voglia di leggerli!

ilbimbodelmioprof

certo che vedere il proprio professore alle prese con un bimbo è proprio strano. se poi quel prof è il tuo preferito, quello che insegna la materia che adori da quando eri bambina, se è pure quel prof che è distratto, pasticcione ed imbranato, innegabilmente sognatore e romantico, e lo guardi tener abilmente testa ad un angioletto di due anni e mezzo, biondo biondo, con quegli occhioni azzurro chiaro che mi hanno descritto. certo che vederlo rincorrerlo perché mi ha rubato il bastone bianco, spingerlo su una giostra che gira e poi prenderlo in braccio e mostrarlo al mondo come un trofeo, è una cosa spettacolare. ti fa un effetto strano, vedere quell'uomo che dietro una cattedra sembra sempre il prof disastro, quello che è tra i più giovani e che ogni volta che gli parli ti viene da ridere. mi strappa sempre una risata, vederlo giocare con quel cucciolo biondo, anche se non lo vedo, lui mi descrive cosa fa. fa anche una certa impressione, perché quel prof ti sembra tanto distratto e smemorato, quando lo vedi attento e paziente. ma la cosa più bella è quel tono che usa il mio prof quando parla a lui o parla di lui, quando trasmette a tutti l'amore incondizionato ed immenso che ha per quel bimbo. lo so, è un post smielato, ma mi vengono dal cuore queste parole.
e poi, sembrano bimbi entrambi, guando la moglie del prof, una ragazza dolissima li rimprovera odlcemente, eppure dentro di se ride divertita.
e soprattutto, ultima smielata, quando vedi che il bimbo vuole un bene al suo papà, gli corre in contro con un sorriso adorabile, gli getta praticamente le braccia alle ginocchia, perché al collo non ci arriva. quando gli corre addosso, sbattendo il mmio bastone bianco da tutte le parti, quando ride e quando gioca insieme a lui.
basta! verranno le carie!! a tutti gli adolescenti di cui faccio parte anchio, se mi leggete, non pensate che io sia melensa, ma a volte queste cose vanno gettate su carta.
altre news? ah si, oggi la prof di francese ha fatto una gaffe del tipo: cecilia, descrivimi l'immagine.

lunedì 12 ottobre 2009

scioccata

non è possibile.
ho preso 8 a italiano. lo so, non è una cosa per niente brutta, ma io ad italiano voglio avere il 10. almeno in quella materia. per favore.
non toccatemi la media ad italiano. non toccatemela. una persona normale, normalmente è contenta di un voto simile. invece io no, mi deprimo.
ma a italiano voglio il 10!
comunque, volevo dirvi qualcosa della mia cecità.
sono cieca dalla nascita, non sono nata prematura, è una malattia genetica, anche se neussuno dei miei parenti è non vedente. i miei genitori lo scoprirono abbastanza presto, al mio battesimo, quando molti notarono che non seguivo gli oggetti.
per i primi mesi fu un susseguirsi di controlli e non fu un bellissimo periodo.
ho un fratello, non vedente anche lui, inore di me di quattro anni.
per fortuna ho un cane che ci vede benissimo! (lo dico per sdrammatizzare)
l'asilo u per me un esperienza orrenda, ma l'inizio delle scuole elementari furono un balsamo, con nuovi compagni ed una migliore amica stupenda, ti voglio tanto bene scricciolo, anche se non mi leggi e non sai che ti chiamo così.
poi, le scuole medie. da un lato sono uno stimolo, ma dall'altro sono un motivo di ansie continue,m poi adesso incominciamo tutti a renderci conto in fretta di star crescendo, ed incominciamo a separarci ed a dividerci, inconsciamente.
in quinta elementare iniziai a partecipare ad un corso di teatro, e fu per me una cosa eccelsa. continuo a partecipare, e le miei insegnanti sono persone stupende, i compagni alcuni si altri no.
di gaffe ne ho fatte tante, ne faccio e ne fanno gli altri quando pensano alla mia cecità,.
vi faccio degli esempi
professoressa: ragazzi, ma siete tutti orbi? (poi orbi è pure un modo volgare per dire ciechi, almeno dicesse ciechi)
io: e sa, che ci posso fare?
c'è stato un silenzio di tomba.
comunque, Marghe, visto che mi hai commentata, se mi leggi,nel tuo blog hai citato il blog di una certa silvia che è malatra di tumore, qual'è il suo indirizzo=
bacio
Minerva

domenica 11 ottobre 2009

mikebuongiorno

scusate se scrivo i titoli attaccati, è per evitare dei quadratini fastidiosi.
Volevo scrivere da tempo un post su quest'uomo, che ci ha lasciati ormai più di un mese fa.
ok, sono la prima ad ammetterlo, io per lui non impazzivo. non impazzisco tuttora.
qualche anno fa avevo visto alcune puntate di genius, ho visto deegli spezzoni in cui compariva a san remo, ma nulla di più. comunque, rispetto a èpippo baudo, lui mi piaceva molto di più.
lo vidi una volta, di persona, in un negozio di articoli sportivi in montagna, lui era un grande sportivo. però, anche se non mi piaceva un gran che se n'è andato un pezzo di storia. in Italia lavora dal 56, dono dopotutto 53 anni, inc cui diciamocelo, l'italia è cambiata parecchio.

ed oggi su wikipedia vado per documentarmi, e mi fa specie quella scritta: è stato un conduttore televisivo. quel verbo è stato, al passato, non mi ispira.
.
vabbé, cambiamo discorso.
oggi ho riletto un documento di word in cui l'anno scorso annotavo tutte le barzellette, vi riporto le migliori.
barba scozzese
Perchè gli scozzesi d'inverno si fanno crescere la barba?
Perchè è il sistema più economico di riscalda...mento.
due pecore trovano la bobina di un film: una se la mangia.
"beeeee, com'è?" chiede l'altra
"Meeeeeglio il libro"
un'amico va da un altro amico per vederlo dato ke nn lo vede da tanti anni e kuesto lo invita a cena...
dice AMORE prepara la tavola che abbiamo ospiti a cena...
"ok tesoro"
poi dopo ke i 2 conversavano si accorgono ke manca una posata a tavola e l'amico dice "AMORE manca il cucchiaio lo porti per favore???"
"Si arrivo"
E infine dopo aver cenato l'ospitante dice alla moglie"AMORE porta l'amaretto che lo voglio far assaggiare al mio amico"

L'amico incuriosito gli fa una domanda "Senti ma da kuanti anni sei sposato con tua moglie??????"
e lui " da 40"
l'altro "40 anni complimenti e dopo tutti kuesti anni ankora la kiami AMORE ????"
e l'amico " Lo credo dopo tutti 'sti anni nn me rikordo come ***** se KIAMA !!!!!!!!!!
perché i pomodori non dormono? perché l'insalata russa
Una coppia decide di passare le ferie in una spiaggia dei Caraibi,
nello stesso hotel dove passarono la luna di miele 20 anni prima.

Però per problemi di lavoro, la moglie non può accompagnare
subito il marito: l'avrebbe raggiunto alcuni giorni dopo.

Quando l'uomo arriva, entra nella camera dell'hotel e vede
che c'è un computer con l'accesso ad internet.

Decide allora di inviare una e-mail a sua moglie, ma sbaglia una lettera dell'indirizzo
e, sensa accorgersene, la manda ad un altro indirizzo.

La e-mail viene ricevuta da una vedova che stava rientrando dal funerale di
suo marito e che decide – per caso - di vedere i messaggi ricevuti.

Suo figlio, entrando in casa poco dopo,
vede sua madre svenuta davanti al computer
e sul video vede la e-mail che lei stava leggendo:

Cara sposa, sono arrivato.Tutto bene.
Probabilmente ti sorprenderai di
ricevere mie notizie per e-mail, ma
adesso anche quì hanno il computer ed è
possibile inviare messaggi alle
persone care.
Appena arrivato mi sono
assicurato che fosse tutto a posto
anche per te quando arriverai lunedì
prossimo...

Ho molto desiderio di rivederti e spero che il tuo
viaggio sia tranquillo, come lo è stato il mio.

N.B. Non portare molti vestiti, perchè qui fa un caldo infernale!!!
questa era la mia preferita, è pure sagace!
ok, la pianto.

sabato 10 ottobre 2009

bastacosì

basta. sono stanca, stremata ed abbattuta. perché? depressa.
cosa devo dire?
devo descrrivermi seriamente, direi.
sono stata una bimba logorroica, precoce eppure polemica e che tendeva a cercare la compagnia degli adulti.
adesso sono una ragazzina schiva, riservata, lettrice e sognatrice anima e corpo.
adesso scrivo, leggo e recito, sono le mietre passioni, ovviamente c'è la lingua italiana, l'amore della mia vita.
parlare di me in questo momento mi sembra inutile. mi sembra inutile descrivervi la mia classe, in cui ho solo un smicca vera,, uno scricciolo timido e riservato, un angelo.
poi sono pure spariti i commenti, io mi chiedo: ma dove siete finiti? alessandralalice, daniela b, tuttodoppio, ma dove siete?
ma dove vi siete cacciati?
lo os che a volte divento ossessiva, ansiosa e paranoica, ma è il mio caratteraccio
.
Comunque, ho voglia di ridere, quindi vi racconto un po' di gaffe a causa ella mia cecità e non solo.
professoressa: ragazzi, ma siete tutti orbi?
io: sì, che ci posso fare?
io: immagino ceh c'è il prof nei paraggi a fumare.
amica c: s``i, infatti
io: credi che ci senta?
prof: credo proprio di sì
insomma, quest'uomo era là davanti.
io vado ad acquistare un cd con mia madre
io: grazie, il nuovo cd di ramazzotti l'ho già scaricato da Emule.
il negoziante mi sa che c'è rimasto malissimo.
*al bar*
io: mamma, domani andiamo nel bar buono?
barista scioccato, cassiera interdetta
insomma, eravamo in un bar che a me non piaceva.

nonostante le mille gaffe, non sono del tutto immune ad esse, io ne faccio di quotidiane, di figure caccose.
visto che ultimamente ho una passione sfrenata per i nomi femminili, getto un concorso: chi riesce a trovare un nome che mi piaccia, vi avverto che sono un po' difficile di gusti. hemm, probabilmente questo giochino può sembrare infantile, ma a me è piaciuto.

venerdì 9 ottobre 2009

gattini

io adoro i gatti. ma hallo kitty proprio la odio. mia madre la adora, le mie amiche pure, lma io non la sopporto. soprattutto, la versione hallo kitty pecora, e la gonna delle mie amiche, azzurra con su la fantomatica gattina. posso capire che sia carina, anche se non condivido, ma non riesco a sopportare tutto questo ossessionamento. ma da quando è così di moda?

giovedì 8 ottobre 2009

pattini

la mia migliore amica, una ragazzina timida e riservata, "là. là nel suo mondo, a fare la cosa che più ama, sette iorni su sette. come io amo scrivere, lei pattina, sul ghiaccio, veloce, rapida e silenziosa.
il suo più gran pregio è il pensare le cose ed il non dirle, lei sa stare zitta, al contrario di me.
lei che mi fa sorridere sempre, dolce ed ingenua come sembra agli occhi degli altri.
lei che a volte mi chiedo dov'è, ma che nel momento del bisogno c'è.

ti voglio bene, scricciolo.

mercoledì 7 ottobre 2009

indignazione

io sono indignata.ma indignata forte.
considerazioni prima di partire con il racconto
io sono una ragazzina atipica, decisamente chiusa, introversa e piuttosto solitaria, adoro leggere, ma non fantasy o romanzi d'amore come le ragazze della mia età, ma i grandi classici, libri poco conosciuti, storie per adulti nel senso figurato del termine.
io divoro molti libri, ono o due la settimanaa, se riesco anche di più, non lo dico per vanità, ma per spiegarvi la situazione.
resoconto
ieri abbiamo assistito ad una presentazione di alcuni libri, nulla che mi tentasse particolarmente, ma vabbé. ieri mi sono resa conto che gli altri si vergognano di dire ciò che leggono, perché i loro libri sono stupidi o giovsanili, io invece, mi vergogno proprio per il contrario: le mie letture sono troppo arcaiche, per esprimermi in linguaggio adolescenziale aut.
vabbé, questa è la prima considerazione.
oggi incontro la signora che ci ha presentato i libri, ero stavo conversano con il direttore ed un professore. quest signora, gentile ma non un mostro di simpaita, viene e parla della sua iniziativa di presentare i libri.
poi racconta al mio professore che molti le hanno detto che leggere è da sfigati.
io in quel momento non ho detto nulla, ma ribollivo, ero indignata, ci sono rimasta malissimo, non ho aperto bocca, ero scioccata.
ma ditemi, ma i libri, perché sembrano sfigati?
allora, è figo il rap, la musica metallara, andare in moto, le alstar, i jeans, le collane, e tutti quei nomi, truzzi, emo, phusi, hippie, alterna e altri che non ricordo. manco so cosa significano, a dirla tutta.
e poi, se almeno leggessero, non si esprimerebbero così_ cioè, tipo, nel senso, che all'inizio della frase, ed altri obbrobri.
se qualcuno si sentisse offeso, sappiate che questa è un opinione personale, non voglio sferire nessuno, è solo il mio pensiero. poi, le abitudini dei giovani, come un linguaggio più rilassato, io le rispetto, ma non degli obbrobri così. non prendetela sul personale!!!!!

martedì 6 ottobre 2009

recensioni

il mio intento in questo post, che sar$ chilometrico, è raccogliere le recesnioni dei libri che ho amato. le mie recensioni, ciò che i hanno donato ed un voto complessivo di questi libi, vabbé che saranno voti altissimi, perchéscirvo le recensioni dei libri che amo di più.
tralascio gli harry potter, va scritto un post a parte.
la compagnia dei celestini, stefano benni.
non mi imbattei per caso in questo libro: benni era già allora fra i miei autori preferiti, ne ammiravo la capacità di fa ridere le persoone. questo romanzo, invece, mi ha catturata non solo per l'ironia, l'arguzia e la sagacia, ma anche per il spaersi inventare un universo parallelo, eppure con i nostri elementi: la gladonia, in cui è ambientato il romanzo, è l'Italia, molti dei personaggi sono i ppolitici, la Pallastrada è il calcio, rigolone marina è rimini.
eppure, arricchendo la trama di elementi fantastici, quali bambina di nebbia, ma anche assurdi, come il scendere in un tubo di rifiuti, non potete capire se non avete letto il libro. poi, i personaggi, tutti estremamente diversi, che non annoiano mai, tutti orfani e soprattutto, tutti, molto simpatici. poi ci sono personaggi che non si amano, ma la simpatia è innegabile. la simpatia che onn è il contrario dell'anipatia, è una crisma, una grinta e la voglia di ridere mescolata a qualcosa che solo questo romanzo ti ha spauto donare.
voto: 10 e lode
la casa degli spiriti, isabelle allende
fu il mio primo approccio con una delle scrittrici per me più ambigue, eppure questo è il romanzo che amo di più della allende, un libro magico. questo libro risucchia tutto, amore, magia e storia, guerra, ed anche a volte l'ingannol la paura ed il terrore
ma è un libro stupendo, all'inizio lento e distratto, perché visto negli occhi distratti di Clara,, una ragazza che gira per casa come un angelo diafano,un misto di distrazione e bontà.
poi, il libro si fa via via più schietto, dapprima dagli occhi romantici ma concreti di Blanca, poi dagli occhi crudi e diretti di £Alba. e poi, tutto è una magia, tutto sa dell'aroma della storia, è un libro che ti cattura e ti porta in mille paradisi diversi, ogni senso è inebriato: l'olfatto con l'odore delle spezie, l'udito con il dolce suono del pianoforte di clara, la vista non lo posso dire, il tatto con le morbide sete della stoffa ed il gusto con le squisitezze che prepara la nana.
voto: 10
il miniaturista, Ventrease Richman Brenda (mi sembra che si scriva così)
lessi l'apprezzamento di una blogger, e me lo andai a cercare. me lo lessi in un fiato, ma non riuscivo a staccarmene. la storia è compelssa, forse non proprio psicologica, ma veramente complicata, mille sfaccettature, ogni personaggio appare avvolto in un aura, chi di leggenda e fantasia, chi di solitudine, chi di nobiltà, o chi, come alfred, di una cortina di fumo e di birra dozzinale.
non posso narrare niente di questo libro, toglierebbe la sorpresa, ma è veramente un romanzo sutpendo, ancora meglio ella casa degli spriti, un libro che ti riempie tutta e da cui proprio non ti senti di separartene.
voto: 10
cime tempestose.
uno dei grandi classici, da sogno, tomrentato e passionale, ho pianto come una fonta,a è un libro logorante, frenetico, a tratti anche perverso, ma non in senso concreot. è perversa la vendetta, come un gioco, come un puzzle.
voto: 10

scrivere

sono giorni in cui il bel tempo non regna più sovrano, giorni in cui io mi sento svuotata da ogni energia, forza o combattività. sono giorni in cui la mia ispirazione per i post se ne va a ramengo, ma sono soddisfatta. ho un piccolo gruppo di lettori abbastana accaniti, ed i vostri commentimi fanno sempre piacere. poi, che bello, finalmente, ho un tema di italiano da svolgere. italiano, se non si fosse capito, è la materia che amo di più, la adoro sopra ogni dire. ed avere un tema da svolegere è una cosa bellissima, mi prmette di scrivere quanto voglio, di lasciar libero arbitrio lala mia fantasia, creatività che ho solo in questo campo, ironia ed a tratti anche la mia innata sagacia, che non è un pregio. e poi, altre piccole notizie.
1. ho comprato l'ultimo il cd di venditti, abbastanza bello, ma inente di speciale.
2. mi è stato detto di avere un talento letterario impressionante, non so se questo mi lusinga di più perché il complimento me lo ha fatto una persona a cui tengo oppure perché è l'unico complimento che mi fa sentire arcifelice.
3. mi sto dando alla lettura degli unici libri per l'infanzia che mi piacciano, harry potter a parte, i libri di Lemony sniket, che dovrbbe aver un successo mondiale, a parer mio, è quasi bravo quanot la rowling.
orrei tanto aprire un altro blog, dove postare le recensioni dei libri che amo di più. cosa mi consigliae di fare?
grazie, siete degli angeli se siete arrivati fino inf ondo, ho scoperto che se scrivo un titolo di due parole i quadratini forse non vengono.

lunedì 5 ottobre 2009

ಸಾನ್sonsoddisfazioni

9,5 in francese. e Minerva salta di gioia. e minerva è felice. e minerva è arcigaia. e Minerva salta e fa gli occhioni dolci alla prof, che non è il tipo da smancerie. mi ero ripromessa di non scrivere più post al giorno, per non essere assillante, ma ci sono eccezioni che confermano la regola. tanto per dire, scrivo qualcosina sulla mia chioma folta.
io ho i capelli lungi, dritti e lunatici, indomabili. sono di un bel biondo.castano, arrivano a metà schiena e con i miei occhi verdazzurri nn sono messa male. l'nico problema è donare questa massa di capelli inquieti. pettinarmi è un atto sadico, visto il male che fanno, io li curo, ma non ossessivamente, è l'unica cosa del mio corpo che mi interessa, sarebbero dei bellissimi capelli, se se ne stessero buoni buoni sciolti dietro l orecchie, o raccolti in una coda. invece no, loro sono un po' anticonformisti, ed infatti, li teng sciolti solo a scuola, nelle occasioni mondane li raccolgo o a coda o sotto la tuela di un mollettone severo.
tra parentesi, ma sti quadratini se ne come si fanno a togliere?

quadratini disastrosi

magari sono riuscita a togliere i qudratini, boh.
sono stata commossa dai vostri commenti, siete state degli angeli.
beh cosa posso dire? sono giornate lunghe, sospese in un autunno troppo caldo, quasi estivo. sono giorni in cui la voglia di andare a scuola è pari a zero, mi trasicno stanca e quasi quasi fatico a seguire le lezioni, le poche cose che ho voglia di fare non vanno fatte a causa dei compiti santissimi, e tutto mi sembra avvolto in un tepore appiccicoso, come se fossi imprigonata.
per chi fosse interessato, il carattere di word Budoni traduce le parole in braille.
bacio
Minerva

domenica 4 ottobre 2009

ಬೋರ್ಗೋ vecchio

prima comunicazione: il blog non lo chiudo.
poi, ringrazio i nuovi lettori, veramente squisiti, grazie molte.
poi, volevo parlarvi del mio paesino. il paesino X non è un pasino miuscolo, ma nemmeno molto esteso. ma io lo adoro. adoro il centro storico, con le sue case attaccate, i negozietti frivoli che anche se non amo mi sembrano parte della scena, i numerosi parchi giochi in cui non vado più per giocare ma mi siedo sull a panchina, a parlare di tutto e di ninte. e poi, i vicoli dietro la parrocchia sono il vero cuore. un po' meno n vista, un velo decadenti ma sempre eccelsi, abbandonati dagli occhi curiosi.
poi c'è la torre, overo una chiesettina, che adoro con tutta me stessa, anhce se è quasi irraggiungibile per me che sono pigra.
bacio
$Ceci

sabato 3 ottobre 2009

ಕುಎಸ್ತೊ blog

non ho mai specificato le ragioni per cui desideravo aprire un blog, forse nel primo post ho scritto che volevo narrare le avventure e le figuracce successe a causa della mia cecità, e quindi, era un blog tematico. ma adesso, mi rendo conto che ho scritto pochissimo, mi domando se tuttihanno capito che non ci vedo, anche se mi sa proprio di sì. apprezzo che nella rete nessuno mi abbia mai chiesto niente, ma vi prego, non siate timid, non sono il tipo che non risponde alle domande, anche se sono piuttosto poco tollerante su alcune cose, le gaffe sono ben accette.
ed alla fin fine, questo blog è diventata un po' una seconda casa, anche se con pochi commenti, a proposito, ringrazio vivamente la cara tuttodoppio, perché lei è un mio riferimento, e le sue parole mi hanno aiutata. non devo essere ansiosa, questo l'ho capito!!!
questo post è confuso, lo so, e me ne scuso.
Minerva

giovedì 1 ottobre 2009

ವೋತಿ scolastici

aggiornamenti dal fronte scuola: sono sopravvissuta a fancese, ho preso pure 8 in matematica. sono pure molto contenta. YuPPI!!! non so se tenere aperto questo blog, è che ho bisogno di qualche commento. comunque, sappiate che leggo tantissimi blog, troppi, ma anche se commento di rado, perché a causa della cecità coloro che mettono la verifica visiva non mi impediscono involontariamente di commentare. comunque, sappiate che penso a tuti.