mercoledì 6 gennaio 2010

fine

ho finito via col vento. un vuoto allo stomaco, un orrore di sentirsi rofondamente abbandonata. un libro è sempre stato il miglior conforto per me, mi sono sempre rintantata nelle paine, nelle storie di altri. E questo era uno dei pochi libri in cui speravo ci fosse un lieto fine: mi spiego meglio. io non sono un amante dei lieti fini, se ci sono bene, se non ci sono beh, bene lo stesso. e poi, io sono una tremenda curiosa, e in special modo per i classici, vado a sbirciare la trama su wikipedia o simili. invece, per via col vento è stato diverso. l'ho scaricato, nella disperazione di non sapere cosa portarmi nelle vacanze di natale, e non ho avuto molto tempo per sbirciare in internet la trama. sapevo solo che la protagonista si chiamava Rossella Ohara, niente di più, anzi, e che era ambientato durante la guerra di secessione. il romanzo mi ha catturata talmente, portandomi nel suo vortice. io sono un amante dei classici: lo dico e lo ripeto e credo di aver già esposto in precedenza le mie ragioni sul perché di questo amore. ma via col vento.... via col vento mi ha fatta sorridere in certi momenti, stare col fiato sospeso in altri... ed ho eciso che porterò questo, come libro ad italiano: in pratica, dobbiamo fare una scheda su un libro a scelta... e dobbiamo riassumerlo, descrivere i personaggi e l'ambiente, copiare frasi che ci sono piaciute e simili. e beh, c'è anche l'analisi logica di alcune frasi da fare, ma me ne infischio, troverò il modo di farla.
Ma ho preso la mia decisione: questo blog verrà sezionato in due parti. mi spiego meglio, che non sono stata minimamente chiara. ogni qual volta che leggo un libro, buono o cattivo, ne posto la recensione e la mia opinione personale, ci state? però se questo spazio non vi piace, ditemelo subito che mi sto imbarcando in un nuova avventura come questa. non è un nuovo blog, intendiamoci. solo, una volta la settimana, posto la/le recensioni dei libri che ho letto... e intendiamoci... se vi annoio, ditemelo pure, perché tanto, aprire questo spazio all'interno del blog non mi costa nulla, così come chiuderlo.
ed adesso, aspetto che i lettori (di libri intendo), si facciano avanti e mi consiglino romanzi da leggere oppure scrittori da consigliare.
beh, allora, buona epifania!!
baci
minerva

Nessun commento: