sabato 20 febbraio 2010

per chi ama i libri

Ho trovato un iniziativa veramente, ma veramente carina per chi ama i libri e per chi non è arcitimido. Non penso che parteciperò a questa cosa, ma ne volevo parlare, perche mi è parsa un qualcosa di veramente entusiasmante. In pratica, il 26 marzo bisogna comprare un libro (possibilmente un libro che si ha amato) e regalarlo ad uno sconosciuto, per incentivare la lettura. Ho letto da qualche parte che un milione di italiani non ha un libro in casa... Io non ci credevo, ma ripensandoci, è quasi probabile.

per informazioni su quest'iniziativa c'è un blog apposito: http://albyok.altervista.org/pensoscrivo/archives/1010. Ed anche se non ve ne frega di questa cosa, anche se non la farete, come la sottoscritta, diffondetela. Diffondetela, perché so che tutti i blogger che mi leggono amano la lettura. E quindi vi prego, fatevi avanti!!!
bacio
Minerva
p.s: non riesco a leggere il post, eventuali orrori ortografici li correggo quando sarà passato l'impallamento del portatile.

8 commenti:

Suysan ha detto...

Sapevo di questa iniziativa, spero di riuscire a farne parte!

Tranquilla....a me non sembra che ci siano errori d'ortografia, ma anche se ci fossero, che problema c'è...non siamo mica a scuola!

NonnaPapera ha detto...

conoscevo anche io questa buona iniziativa, l'ho anche pubblicizzata nel mio blog.
Spero che tanti aderiscano.

Aglaia ha detto...

avevo già postato l'iniziativa e ho anche comprato il libro il cui ricavato va alla ricerca sulla distrofia di Duchenne!
un bacio Minerva!

Valeria e Marco, ovvero i Filibustieri ha detto...

bella iniziativa! leggere è una delle mie passioni! vivendo n barca ho dovuto smettere di comprare libri (causa spazio!) ma ho una economicissima tessera alla biblioteca comunale di Livorno e faccio grandi scorpacciate di tomi!!

Nemo ha detto...

Se sei timida, potresti invece che regalarlo a qualcuno lasciarlo da qualche parte...qualcuno lo prendera'.

Un altro gioco che conoscevo era quello di lasciare un libro in treno, chi lo trovava lo poteva prendere per leggerlo ma poi doveva riabbandonarlo. Unica traccia della storia del libro, la firma e la citta' di ogni lettore.

Nemo

minerva ha detto...

grazie infinite a tutti... Spero che ne prenderete parte, comunque, sono risoluta a dare anchio il mio contributo...

Anonimo ha detto...

Sì, è una bella iniziativa.
Io mi sono avvantaggiata...ho scelto su Anobii una persona sconosciuta che voleva un libro che io avevo negli scambibili e così ho deciso di regalarglielo.
E' rimasta sorpresa ma anche tanto contenta!
Ed ha fatto piacere anche a me!
Giusy (Asti)

PS: conosci ANOBII?
Se vuoi venirmi a trovare, ecco il link della mia libreria virtuale:
http://www.anobii.com/giusymar/books
Mi piace moltissimo "parlare" di libri con amanti della lettura....prova a fare un "giro" anche tu.

☮mARTa☮ ha detto...

Avevo già sentito parlare di quest'iniziativa, e la trovo davvero molto simpatica! Non penso che nel mio paesino ci saranno aderenti, ma se mi troverò in una grande città per quel giorno, parteciperò volentieri!!