venerdì 24 dicembre 2010

buon Natale

Mi intristisce sempre fare gli auguri di Natale al mio blog, non so perché. Sarà che molto probabilmente l'universo dei blogger sarà dimezzato per qualche giorno, causa preparativi natalizi e cenoni, ma tutto questo non fa che incrementare quella malinconia che fa parte dell'atmosfera.
Ho preparato per voi questo... Prendetelo come il mio regalo di Natale, anche se è una poesia, di un altro poeta, che non ho scritto io e che però sento mia, mia come lo sono quelle poesie mezze monche che ho provato a scrivere.
Questa, fra le tante poesie di Natale, è quella che riassume meglio quello che io penso di esso... Pascoli, come al solito, riesce ad interpretare il mio pensiero in modo migliore di quanto lo possa fare io stessa...
LE CIARAMELLE

di Giovanni Pascoli

Udii tra il sonno le ciaramelle,
ho udito un suono di ninne nanne.
Ci sono in cielo tutte le stelle,
ci sono i lumi nelle capanne.

Sono venute dai monti oscuri
le ciaramelle senza dir niente;
hanno destata ne' suoi tuguri
tutta la buona povera gente.

Ognuno è sorto dal suo giaciglio;
accende il lume sotto la trave;
sanno quei lumi d'ombra e sbadiglio,
di cauti passi, di voce grave.

Le pie lucerne brillano intorno,
là nella casa, qua su la siepe:
sembra la terra, prima di giorno,
un piccoletto grande presepe.

Nel cielo azzurro tutte le stelle
paion restare come in attesa;
ed ecco alzare le ciaramelle
il loro dolce suono di chiesa;

suono di chiesa, suono di chiostro,
suono di casa, suono di culla,
suono di mamma, suono del nostro
dolce e passato pianger di nulla.

O ciaramelle degli anni primi,
d'avanti il giorno, d'avanti il vero,
or che le stelle son là sublimi,
conscie del nostro breve mistero;

che non ancora si pensa al pane,
che non ancora s'accende il fuoco;
prima del grido delle campane
fateci dunque piangere un poco.

Non più di nulla, sì di qualcosa,
di tante cose! Ma il cuor lo vuole,
quel pianto grande che poi riposa,
quel gran dolore che poi non duole;

sopra le nuove pene sue vere
vuol quei singulti senza ragione:
sul suo martòro, sul suo piacere,
vuol quelle antiche lagrime buone!

Beh non mi resta che dirvi... Buone feste, buon Natale, buon quel che volete voi! E vi auguro una cosa e la auguro anche a me stessa: vorrei essere capace di cogliere la bellezza, fino in fondo, delle piccole cose. E lo auguro anche a voi, di ricevere questo dono sotto l'albero... Perché cogliere le piccole cose, specialmente in occasioni come il Natale, è importante. Vorrei essere in grado di carpire l'aroma del pino, la luce riflessa nelle campanelle di porcellana, il profumo della cannella e la bellezza del prese in legno, lo vorrei tanto...
Baci

11 commenti:

Allegra ha detto...

"Ci sono in cielo tutte le stelle"...per aiutarti a cogliere la bellezza.
Già lo fai, altrimenti non scriveresti tanta "bellezza".
Dolcissimi auguri per un sereno Natale...che tu possa trovare nel cuore tutto ciò che desideri.
Un abbraccio!

Only Me ha detto...

un abbraccio piccola minerva :)

Senti una Cosina... ha detto...

Tanti cari auguri anche a te Minerva :)
Un bacio
Olga

wolfsrain ha detto...

Spero accetterai allora,questo piccolo "scambio poetico" con i miei auguri:


Notte di Natale



Sempre più disperata dentro l'anima,

sempre più sola questa lunga notte,

di memoria in memoria dirti amore.

Fu per le strade della dolce estate

che non ritorna, ora è città l'inverno,

e straniero a nascondermi nel buio

della mia stanza. gli occhi grandi in volto,

vedo la pioggia che vacilla ai lumi

del vento, l'oro delle porte accese.

Per lo stupore d'essere, la mano

si distingue sul vetro nella mite

chiarezza effusa, ed è destarti all'alba

delle parole chiedere se esisti,

se vivere di te forse è morire.



Le verande del mare rifiorite

d'un soffio nella cenere, la calma

dell'ascoltare le parole buone,

comuni, che non sembrano mai dette

e sono qui tra noi, in questa notte

dove ogni voce che mi parla è tua.



Di memoria in memoria a dirti amore,

di silenzio in silenzio a dire pioggia

la tristezza del mondo, la paura.

Alfonso Gatto

Pepe ha detto...

Buon Natale, stelassa (come si dice in Veneto!)...

P.S. Per l'estrazione a caso, ho visto che i bloggers usano questo:
http://www.random.org/

piccola stella senza cielo ha detto...

Bellissima poesia; grazie per averla pubblicata :3
Auguri bellissima minerva

1sorriso ha detto...

Augurissimi di vero cuore anche da parte mia! BUON NATALE!!
1sorriso :)

Federica ha detto...

Spero che il tuo Natale sia stato ricco di tante piccole cose che ti abbiano scaldato il cuore :)

un abbraccio, fede

Kylie ha detto...

Anche a Natale siamo in tanti a girare per i blog...

Un abbraccio cara e buona continuazione di queste feste!

PaolaFrancy ha detto...

Questi auguri sono proprio nel tuo stile...
Un grazie di cuore,
Paola

L'inverno di June ha detto...

Buone feste!!