martedì 14 giugno 2011

parigi

la verità è che, prima o poi, qualunque posto in cui io sia andata finisce per mancarmi terribilmente. anche il più insulso autogril piemontese, anche l'ospedale di Napoli con il cemento armato da cui sbucava l'armatura del cemento, e scusate il bisticcio.
Mi mancano le grandi città che ho visitato. Mi manca Amsterdam, coi suoi parchi e la sua aria addormentata. mi manca Vienna, bellissima nel suo essere barocca.
Mi manca tantissimo Istanbul, forse più di tutte le città che abbia mai visto. Con i suoi palazzi europei e l'atmosfera magica dell'Asia, mi si è fatta strada dentro.
Mi mancherà Parigi, già lo sento.
Aspettavo di vederla da quando, a tre anni, ho visto il Gobbo di Notre Dame.
Chissà perché, Parigi è sempre stato il mio sogno, il mio miraggio.
poi negli ultimi anni, quando ho cominciato a leggere tanto e cose meno moderne, ho incominciato a vedere questa città come la patria della letteratura e della poesia: Voltaire, Chamus, la de Beauvoir, Sartre, Victor Hugo ed i poeti maledetti sono fra i tanti nomi parigini che mi vengono in mente.
E finalmente, ce l'abbiamo fatta. Lunedì, in Svizzera, era festa. Pentecoste.
Parigi... non la scorderò tanto facilmente, questo è un dato di fatto.
L'ho amata tanto, questa città. L'ho amata prima nei sogni, e poi nella realtà.
è una città bellissima, perché tre giorni per visitarla non bastano. Ci vorrebbe, almeno, una settimana. Volevo visitarla tutta: volevo camminare per ore, pensando e leggendo i poeti che amo, annusando profumi, acoltando accenti e capendo quel poco di francese che so.
Sono mille i motivi per cui mi ricorderò di questa vacanza, ed alcuni sono quasi sciocchi.
Ho, per esempio, assaggiato le mie prime ostriche. Non vedendoci, non ho schifo per il cibo prima di metterlo in bocca.
Ma ce l'ho avuto dopo, eh. non ho ancora capito che ci sia di tanto pregiato nelle ostriche....
"Sanno di mare marcio." Dice mia mamma, ed in parte ha perfettamente ragione.
parigi la ricorderò per Montmartre, che a me è parsa bellissima nonostante la decadenza e la pacchianeria. Parigi la ricorderò perché è stata la prima città girata col bastone, che a volte sembrava fossi mosè che faceva ritrarre le acque del mar Rosso.
è un sogno, Parigi. un sogno con tante sfumature, con l'odore di baguette ed il sottofondo di Chopin.
è un po' magica un po' romantica, un po' boemiènne un po' shiccosa. E tanto bella, ardita, quasi bambina.
Non è Venezia, che mi ricorda tanto una bambina capricciosa. Parigi è una ragazzina che civetta, un po' innocente un po' consapevole.

Parigi è Notre Dame, quella cattedrale tanto slanciata e gotica. è il quartiere latino, nido di studenti, docenti ed intellettuali.
è fatta di vita, Parigi. Di una vita fomentata dai turisti, certo.
Ma sempre vita è.
E poi.... Parigi è tanto altro. Parigi è la quantità esorbitante di foto fatte dia mia mamma, Parigi son gli appunti mentali che mi sono fatta e che poi non ho trascritto più.
Parigi è bellissima ed occuperà un posto speciale per sempre.
seguiranno altre descrizioni, promesso.
ma questo era un post di impessioni buttate giù a casaccio, molto a casaccio.

5 commenti:

IlFioreDelMale ha detto...

Parigi manca anche a me.
Ci sono stata due volte e concordo pienamente con la tua descrizione.
Anche io me la ricordo per i particolari stupidi, ad esempio la pizza con l'uovo al ristorante italiano, o mio fratello che impreca in inglese contro il nostro vicino di stanza.
Ci tornerei volentieri altre cento volte...
Un abbraccio
IlFioreDelMale

P.S.: Sì, sono tornata!! :) :) :)

PaolaFrancy ha detto...

ho visitato la prima volta parigi a 18 anni. me la sono mangiata, da quanto mi è entrata dentro.
istanbul, però...istanbul secondo me ha qualcosa di diverso, di indescrivibile. forse perchè per me significa tante cose.

adoro montmartre, così come adoro tanti angoli di francia così semplicemente eleganti.

continua a viaggiare. secondo me è la cosa più intelligente che una persona possa fare (insieme al dare amore)

Lunga ha detto...

io nonn ci sono mai stata e confesso che non è nella top ten dei posti che vorrei vedere nella vita ma... tu hai davvero un modo magico di descrivere i luoghi che visiti!

Federica ha detto...

bella parigi!!

tutto bene??

Federica ha detto...

dove sei finita?