martedì 6 dicembre 2011

christmas time

è che il Natale si avvicina e qui non c'è né neve né freddo.
è che dovremmo andare a sciare per l'immacolata, ma c'è un pantano grigio l posto delle candide distese nevose per cui la Svizzera è celebre.
è che dovevo andare a vender biscotti con gli altri della classe per tirar su i soldi della gita, ma appunto dovremmo andare a sciare.
è che l'albero mamma non l'ha ancora fatto e, se tutto va bene, lo facciamo in montagna questo week end e qui in data ancora da decidersi.
è che io, il Natale, quest'anno non lo sento.
Non ci riesco e non so il perché.
Che un libro, quest'anno, vorrei regalarvelo davvero. Che il blog candy dello scorso anno è saltato e mi dispiace, mi dispiace ancora, ch'era una bella idea e m'era venuta dal cuore.
C'è anche che a scuola il periodo pre-natalizio è pieno. Interrogazioni, prove scritte, pseudogiornate progetto (che, Dio, mettercele nella settimana in cui abbiamo cinque compiti in classe è stata un'idea che manco Einstein poteva formulare, argh....).
Che questi quattro giorni volevo passarmelon un libro, la neve ed una tazza di cioccolata sul divano in santa pace. E no, mi tocca studiare che matematicatedescoscienzedueverifichedilatino concentrate in una settimana non sono proprio una passeggiata, ecco.
Che l'idea di non fare Natale a casa mia ma dagli zii, quest'anno, mi atterrisce mediamente.
Che son anni che si fa dai nonni, ma ora nonna s'è stufata di cucinare.
E dopo due vigilie da noi, quest'anno tocca agli zii.
E voi non potete capire come due cuginetti urlanti rovinino l'atmosfera e no, capisco che son bambini, ma...
Che mamma ora sta cuocendo i biscotti, appunto, ed io ho messo la radio natalizia di itunes.
E mi son trovata davanti ad un "rap natalizio" in piena regola, con tanto di tamburello che scandisce i vari Christmas detti dal tizio che canta.
Non è incoraggiante...
Che io il bastone quest'anno non lo so, se lo festono alla maniera natalizia come gli altri anni. Che io, ad andare al concerto della Pausini a Milano col bastone inghirlandato, mi divertirò da morire.
Che l'album della Pausini m0'ha delusa tanto, tantissimo. Sarà che forse, adesso, ascoltando tanto i Beatles, i Rolling Stones ed Elvis la Pausini mi par poca cosa (solo il suo ultimo album, badate bene), non so come andrò al concerto.
Ma mi divertirò, con l'amica di maman che urla a qualunque canzone solo per far ridere la sua bambina, ch'è una bambolina boccolosa sui dieci anni che ha una specie di venerazione per la Laura.
Vi farò sapere l'evoluzione dell'atmosfera natalizio-pesante che sento e della Pausini..
baaci
Minerva

2 commenti:

Federica ha detto...

oh il concerto di laura... invidia!!

il cd io non l'ho ancora...

Lunga ha detto...

A volte succede di sentire meno il natale! Buon concerto!